ASL L’AQUILA, SPILLETTE SULLE DIVISE DEI DIPENDENTI: “IO MI SONO VACCINATO”

16 Febbraio 2021 18:44

L’AQUILA – Duemila spillette, da apporre sulle divise degli operatori sanitari e da consegnare anche agli amministrativi, per sensibilizzare la popolazione a sottoporsi alla vaccinazione contro il covid.

È l’ulteriore iniziativa intrapresa dalla direzione Asl 1 Abruzzo nell’ottica della massiccia campagna di vaccinazione che da mesi vede in campo l’azienda con tutte le sue risorse nella lotta contro la pandemia.

“Si tratta di spillette rotonde con la scritta ‘Io mi sono vaccinato’, col marchio Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila – si legge in una nota – Come prima tranche, la direzione ha fatto realizzare circa 2.000 esemplari del ‘distintivo’, simbolo della lotta al virus, ma a seguire verranno prodotti altri centinaia di pezzi, fino a raggiungere il numero dei dipendenti Asl.  La consegna della prima fornitura di 2.000 spillette è prevista tra un paio di giorni e verrà indossata dagli operatori sanitari nel prossimo fine settimana. La successiva fornitura sarà invece destinata alle altre figure professionali (amministrativi) per fare in modo che ciascun dipendente, tramite il distintivo-spot, possa diventare veicolo di promozione della campagna vaccinale contro il covid”.




Dal 2 gennaio scorso ad oggi sono state fatte circa 12.700  vaccinazioni in  tutta la provincia, tra prime e seconde dosi, a operatori sanitari, Rsa, case di riposo e personale delle forze delle forze dell’ordine.

“Stiamo producendo il massimo sforzo per somministrare il maggior numero possibile di vaccini  – dichiara il manager Roberto Testa – Una mobilitazione che coinvolge al massimo grado tutti i servizi, sanitari e amministrativi, e che cerchiamo di incentivare in tutti i modi per rimarcarne l’importanza. Le spillette, che saranno indossate dai dipendenti, serviranno ad accentuare l’importanza del messaggio sulla necessità di vaccinarsi”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!