ASL L’AQUILA: UIL FPL, “BUONI PASTO EROGATI A TUTTI I DIPENDENTI, ANCHE TURNISTI, ENTRO FEBBRAIO”

25 Gennaio 2023 14:17

L'Aquila - Sanità

L’AQUILA – Saranno erogati entro febbraio i buoni pasto a tutti i lavoratori aventi diritto, compresi i turnisti, della Asl n°1 Sulmona-Avezzano-L’Aquila. Entro la metà di febbraio, inoltre, saranno conclusi i lavori per l’ingresso al parcheggio dell’ospedale di Avezzano riservato ai dipendenti dell’azienda e ai pazienti fragili, con la consegna di badge specifici che consentiranno l’apertura della sbarra solo agli autorizzati.

Sono le importanti risultanze dell’incontro che la Uil Fpl ha avuto nei giorni scorsi con la direzione della Asl aquilana.





A esprimere soddisfazione su gli importanti obiettivi raggiunti dopo mesi di lavoro, il segretario provinciale della Uil Fpl Antonio Ginnetti, il responsabile Sanità Uil Fpl Gianfranco Giorgi e il componente di segreteria Uil Fpl Claudio Incorvati che ora spingono affinché la Asl concluda a stretto giro le procedure per il conferimento degli incarichi di coordinamento all’interno dell’azienda.

“Siamo molto soddisfatti perché l’azienda prosegue in un’ottica di apertura nei confronti dei lavoratori e del sindacato. I buoni pasto saranno erogati alla fine di febbraio, dopo la firma dell’accordo che prevede peraltro un aumento del valore economico del buono da 4,60 euro e 5,16 euro e l’estensione di quest’ultimo anche ai dipendenti turnisti – affermano – E’ stato risolto inoltre l’annoso problema del parcheggio dell’ospedale di Avezzano riservato a fragili e dipendenti dell’azienda, i quali fino ad oggi per il un difetto nel funzionamento della sbarra, non riuscivano a trovare facilmente parcheggio, come è invece nel loro diritto'”.





Sul conferimento degli incarichi di coordinamento all’interno dell’azienda, inoltre aggiungono:  “Velocizzare le procedure darà finalmente la possibilità a tanti lavoratori che hanno requisiti, esperienza e titoli, di ricoprire ruoli importanti in tutta l’azienda. Questo sarà un valore aggiunto per i servizi sanitari, per l’organizzazione del lavoro, la programmazione e la gestione del personale e delle strumentazioni e di conseguenza per il servizio all’utenza. In tutti i presidi della Asl aquilana ci sono pochi coordinatori che sono stati prorogati nelle more della procedura in corso. E’ il momento quindi di accelerare perché il coordinatore è una figura importantissima per la gestione del lavoro  e delle risorse umane. La procedura consentirà di avere per ogni unità organizzativa funzioni di coordinamento regolarmente conferite con retribuzioni adeguate. Non riusciamo davvero a comprendere l’agitazione espressa da una parte della politica e da alcune organizzazioni sindacali riguardo l’attribuzione degli incarichi di coordinamento che è invece un fatto di grande rilevanza perché restituisce legittimità a un ruolo importantissimo all’interno dell’azienda sanitaria”.

La Uil Fpl ha infine chiesto all’amministrazione di aprire da subito un tavolo per cominciare a ragionare sul nuovo contratto di lavoro.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: