ASMA: VISITE GRATUITE DI CONTROLLO DAL 3 AL 7 GIUGNO NELL’OSPEDALE DELL’AQUILA

22 Maggio 2024 11:36

L'Aquila - Sanità

L’AQUILA – Asma: dal 3 al 7 giugno prossimi l’ospedale di L’Aquila effettuerà, unico in Abruzzo, visite gratuite di controllo. L’iniziativa, che si terrà al reparto Pneumologia e Utir, diretto dal dott. Gian Luca Primomo, si inserisce in un evento di carattere nazionale, denominato ‘Asma zero week’, giunto all’ottava edizione e promosso da FederaAsma allergie col patrocinio della Società italiana allergologia, asma e immunologia clinica.





In Italia aderiscono 45 centri specialistici e l’unità operativa del San Salvatore, nell’occasione, sarà l’unica nella Regione a mettere a disposizione le proprie professionalità per consulenze gratuite. Si tratta di un’opportunità, mirata a verificare se si soffre d’asma e se la malattia sia sotto controllo, riconducibile alle azioni di assistenza e prevenzione portate avanti su larga scala dalla direzione Asl, guidata dal manager Ferdinando Romano. A questo proposito, per potenziare ulteriormente i livelli di assistenza, per il prossimo mese di luglio è stata programmata, nel presidio aquilano, l’attivazione di un ambulatorio dedicato specificamente all’asma.

Per usufruire della visita gratuita è necessario prenotarsi al numero verde 800 628989, chiamando dal lunedì al venerdì (esclusi i festivi), dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Le visite si terranno dal 3 al 7 giugno prossimi negli ambulatori Pneumologia-Utir, situati al Delta 7, primo piano, dalle ore 14 alle 18.





Quali sono i fatti che segnalano la presenza dell’asma oppure che essa non è trattata in modo adeguato? L’uso frequente di broncodilatatori inalatori o l’assunzione di cortisone per via orale indicano che i sintomi non sono in controllo e che è necessario consultare il medico. L’obiettivo è quindi informare, evitare sottovalutazioni della malattia e ricorsi eccessivi a broncodilatatori e cortisone. Al termine della visita all’utente verrà consegnata una guida tascabile sull’asma.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: