Ass.I.S.Te: l’associazione teramana per il microcredito diventa operativa

13 Ottobre 2009 00:00

- Cultura
Giovedì prima riunione organizzativa per la presentazione del programma e per raccogliere nuove adesioni di cittadini, istituzioni e privati
Logo

Giovedì 15 ottobre, alle ore 16.30, presso la Sala Polifunzionale della Provincia in Via Comi, si svolgerà la prima riunione organizzativa di Ass.I.S.Te, l’Associazione Interventi Solidali nel Teramano.





Nata ad aprile su iniziativa dell’allora prefetto di Teramo, Dott. Eugenio La Rosa, l’Ass.I.ST.e riunisce enti pubblici e privati con l’obiettivo di dare sollievo a cittadini in difficoltà e finanziare l’avvio di piccole attività autonome attraverso l’erogazione di microprestiti. Uno strumento “agile” di promozione sociale e a difesa dei più deboli, dunque, basato sul modello del microcredito e che mutua alcune modalità del sistema creditizio. Tra i soci promotori, la Provincia di Teramo, la Curia Vescovile di Teramo-Atri, l’Unione Industriali di Teramo, la Banca di Credito Cooperativo Adriatico Teramano, la Consorform provinciale e la Cna di Teramo. Tra gli Enti Sostenitori, la Fondazione TERCAS, la Banca di Teramo e la Banca dell’Adriatico.

L’8 ottobre scorso, l’associazione è stata ufficialmente iscritta nell’anagrafe unica delle ONLUS (Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale), passaggio che le consente di essere finalmente operativa a tutti gli effetti sul territorio provinciale. Come da progetto, Ass.I.S.Te ha predisposto centri di ascolto nei principali Comuni della provincia; un Comitato di decisione esaminerà le richieste di credito e – una volta conclusa la fase istruttoria – sarà l’associazione stessa a vincolare, per tutta la durata del prestito, la somma che la Banca convenzionata potrà così erogare anche a soggetti ordinariamente “non bancabili”, non in grado cioè di fornire garanzie reali. Condizione fondamentale per la concessione del prestito senza garanzie materiali, è che il richiedente “sia ritenuto in possesso di una stima sociale che dia validità e fiducia all’impegno d’onore assunto sulla parola”. Per Ass.I.S.Te, infatti, è quest’impegno d’onore l’elemento che serve a garantire la restituzione del prestito





La riunione di giovedì pomeriggio ha come finalità quella di presentare alla cittadinanza la ONLUS e di raccogliere ulteriori adesioni di cittadini, associazioni, istituzioni ed aziende. Saranno presenti, fra gli altri, il Vescovo di Teramo-Atri, S.E. Mons. Michele Seccia, il vice presidente della Provincia di Teramo e assessore alle Politiche Sociali, Renato Rasicci, il presidente della Camera di Commercio di Teramo, Giustino Di Carlantonio e, per la Cna provinciale, il direttore Gloriano Lanciotti. Previsti anche gli interventi del Senatore Paolo Tancredi e dei Sindaci di Teramo, Maurizio Brucchi, e di Giulianova, Francesco Mastromauro, che hanno già annunciato la disponibilità istituzionale ad aderire all’Ass.I.S.Te.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: