ASSISTENZA PSICOLOGICA GRATUITA, PETTINARI: “CHIESTO RIPRISTINO SERVIZIO A PRESIDENTE E ASSESSORI REGIONALI”

25 Novembre 2020 14:13

L’AQUILA – Arriva dal vice presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari ed è rivolta al Presidente Marsilio, all’Assessore Nicoletta Verì e alla Asl, la richiesta di ripristinare immediatamente il servizio gratuito di sostegno psicologico alla popolazione, per far fronte alle consistenti richieste causate dalla nuova evoluzione dell’emergenza che con il passare dei giorni secondo Pettinari potrebbe diventare ingestibile.

“Mi sono fatto portavoce delle numerosissime richieste di aiuto dei cittadini – spiega Pettinari – per questo ho voluto chiedere alla Giunta regionale e a tutti gli organi preposti un intervento tempestivo. La grave situazione pandemica Covid-19 ha imposto regole comportamentali di distanziamento sociale che hanno provocato e continuano a provocare reazioni di ansia e angoscia, attacchi di panico e crisi depressive in molti cittadini costretti all’isolamento e che sempre più frequentemente richiedono l’assistenza ed il sostegno psicologico”.




“Per far fronte a tale necessità, nel mese di marzo 2020 a seguito del primo lockdown, presso la Asl di Pescara è stato attivato un servizio di sostegno Psicologico telefonico gratuito, mettendo a disposizione una equipe di psicologi – aggiunge -. Il Servizio di supporto offerto da Psicologi della Asl o Psicologi delle associazioni di volontariato Psicologico, è rimasto attivo tutti i giorni, festivi compresi, dalle ore 8 alle 20, per tutto il periodo della prima emergenza Covid-19. Un supporto importante quello delle associazioni di volontariato, per esempio l’ “Associazione Italiana Mindfulness Yoga” ha svolto un servizio di consulenza psicologica qualificata collaborando con l’Azienda Usl di Pescara, mettendo a disposizione terapeuti cognitivo comportamentali volontari, che hanno offerto le proprie conoscenze per dare un sostegno alla popolazione nella gestione di ansia, attacchi di panico, stati depressivi ed altri effetti legati a questa situazione di isolamento per il Coronavirus”.

“Alla luce della attuale condizione di lockdown imposta alla cittadinanza con ordinanza n.102 datata 16/11/2020, del Presidente della Giunta Regionale Marco Marsilio, che di fatto ha stabilito fino al 03 dicembre 2020 la collocazione della regione Abruzzo in zona rossa con limitazione agli spostamenti tra Comuni e tra Regioni, si è venuta a ricreare una situazione assimilabile a quella che si era già delineata nel mese di marzo 2020. Per questo ritengo necessario che si riattivi questo importante servizio, avvalendosi anche delle Associazioni di volontariato disponibili a fornire l’aiuto mediante i propri psicologi, al fine di sostenere le strutture sanitarie preposte, che, a causa della carenza di personale, non riescono a svolgere questo compito”, conclude Pettinari.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: