ASSOLTI IN PROCESSO DIRETTISSIMA DUE AQUILANI ACCUSATI DI SPACCIO DI COCAINA

11 Febbraio 2020 16:26

L'AQUILA – Assolti perché il fatto non sussiste. Questo l'esito del processo per direttissima celebrato oggi al Tribunale dell'Aquila, per il 38enne Francesco Coletti, e il 44enne Massimo Zaccagnini, entrambi residenti nel comune aquilano di Barisciano.

Arrestati il 24 gennaio scorso dal reparto Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dell'Aquila, assieme al 22enne albanese Idrizi Bekin, residente all’Aquila.

L'accusa era quella di detenzione, ai fini di spaccio, di cocaina, rinvenuta a seguito di una perquisizione, nella quantità di 12,5 grammi, suddivisi in 28 dosi. 





A difenderli l'avvocato Ubaldo Lopardi, del foro dell'Aquila. 

La sentenza, nel rito abbreviato, richiesta dai due imputati aquilani, è stata emessa da giudice Marco Billi.

Idrizi Bekin, assistito dall'avvocato Francesco Valentini, ha invece patteggiato 9 mesi. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!