ATESSA, COMUNE: “NIENTE FONDI, CI SCUSIAMO”; LEGA: “CESTINATI 2.5 MILIONI, CONCLUSO TEATRINO”

23 Luglio 2022 17:21

Chieti - Politica

ATESSA – “Le tre richieste per la messa in sicurezza del territorio, per complessivi 2,5 milioni di euro, sono state ammesse al finanziamento dal Ministero dell’Interno, ma purtroppo Atessa non risulta tra gli Enti assegnatari del contributo in funzione delle risorse disponibili. Ciò nonostante avessimo presentato progetti esecutivi finanziati, tra l’altro, dallo stesso Ministero. Le attese sono andate deluse e per questo ci scusiamo con i nostri concittadini”.

È quanto si legge in un post pubblicato si Facebook dall’Amministrazione comunale di Atessa (Chieti) guidata dal sindaco Giulio Borrelli: “Non sappiamo, nel caso in cui la richiesta fosse stata presentata nel 2021, con semplici progetti di fattibilità (non avendo all’epoca pronti quelli esecutivi), se le cose sarebbero andate meglio. Valuteremo se ci sono le condizioni per presentare ricorso. Quei progetti, comunque, oggi esistono e cercheremo di utilizzarli in prossime occasioni”, si legge ancora nel post.

In risposta interviene il circolo atessano della Lega, che torna nuovamente sulla vicenda del bando del Ministero dell’Interno al quale la Giunta Borrelli aveva rinunciato a partecipare nel 2021: “Questa mattina, con una nota ufficiale apparsa solo sulla pagina facebook dell’Amministrazione Comunale di Atessa, la Giunta Borrelli ha ammesso di aver perso 2.5 milioni di euro per la messa in sicurezza del territorio. Si conclude tristemente così il teatrino che da qualche anno hanno messo in piedi il Sindaco e i suoi bravi collaboratori”.

“All’epoca dei fatti tutta la maggioranza con a capo il Sindaco Borrelli definiva la questione dei bandi, sollevata dall’allora minoranza, come ‘strumentale propaganda politica’, e rivendicava che la non partecipazione al bando dell’anno 2021 fu una scelta strategica dell’amministrazione (dopo aver incolpato ingiustamente gli uffici comunali per la mancata partecipazione) poiché ravvisava maggiori possibilità nella partecipazione al bando del 2022. Ovviamente non è andata così e non poteva andare in maniera diversa come evidenziato dall’allora consigliere Enzo Pellegrini, nonostante il ‘nulla è perduto’ di Giulio Borrelli”.

“Oggi abbiamo la certezza che Atessa ha perso 2,5 milioni di euro, non risulta tra gli Enti assegnatari del contributo ed è esattamente ciò che avevamo detto in anticipo, magra consolazione aver ragione a posteriori, purtroppo per Atessa – il gruppo della Lega sottolinea – Questo episodio, che non è isolato per Borrelli, rappresenta un pessimo approccio alla gestione della cosa pubblica sintesi di un’amministrazione miope, chiusa nelle stanze senza progetti, senza visione alcuna e completamente slegata dal territorio e dalle proprie esigenze”.

“Questa vicenda, che è costata molto agli atessani, non può risolversi con timide scuse, specie dopo due anni di racconti privi di qualsiasi fondamento di verità. Il nostro rammarico è quello purtroppo di non essere riusciti a fare comprendere agli alleati politici della Lega chi era alle scorse elezioni comunali il vero avversario!”, conclude la Lega,

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: