ATRI: TORNA IL PREMIO BIENNALE NAZIONALE DI PITTURA “MURALE CASOLI PINTA”

28 Settembre 2023 12:23

Teramo - Cultura

ATRI-  Torna ad Atri (Teramo) il Premio Biennale Nazionale di Pittura Murale Casoli Pinta, alla sua IX edizione. L’iniziativa si terrà nelle Cisterne Romane di Palazzo Acquaviva, un evento che quest’anno mette in mostra il talento di 12 artisti provenienti da diverse regioni d’Italia, accuratamente selezionati dai curatori Maria Cristina Ricciardi e Tonino Bosica.

L’inaugurazione della mostra si terrà il 7 ottobre alle 17 nelle affascinanti Cisterne Romane di Palazzo Acquaviva, un luogo ricco di storia e bellezza. Durante la serata sarà reso noto e premiato il vincitore o la vincitrice dell’edizione corrente che avrà l’onore di creare la 59esima opera murale che impreziosirà una delle pareti di Casoli di Atri. L’opera verrà realizzata entro il mese di ottobre 2023. Tutte le opere partecipanti saranno in mostra nelle Cisterne di Palazzo Acquaviva dal 7 al 21 ottobre 2023 e visitabili a ingresso libero dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. La Biennale si avvale del contributo della Regione Abruzzo ed è organizzata dal Comune di Atri Assessorato alla Cultura.





Gli artisti selezionati per questa edizione sono: Sandro Arduini (L’Aquila); Alessandra Carloni, (Roma); Claudia Civitarese, (Chieti); Alexander Daniloff, (Lucca, di origine ucraina); Paola Di Biase, (Chieti); Bruno Di Pietro, (Pescara); Kimiko Ishibashi, (Chieti di origine giapponese); Gianfalco Masini, (Lucca); Paola Santilli, (Chieti); Anna Seccia, (Pescara), Davide Spagnolo, (Bergamo) e Enzo Tardia, (Trapani).

“La Biennale Nazionale di Pittura Murale Casoli Pinta, – dichiara il vicesindaco e assessore alla Cultura Domenico Felicione – rappresenta un elogio all’arte che ha arricchito il centro storico di Casoli di Atri con opere straordinarie. Questa esposizione en plein air si è trasformata in un prezioso patrimonio culturale, ammirato sia dalla critica che dal pubblico. Fin dal 1996, l’Associazione Culturale Castellum Vetus di Casoli di Atri ha creato un tesoro di opere murali, alimentato da passione e dedizione, successivamente è diventata una biennale”.





“Come Amministrazione Comunale – dichiara il Sindaco di Atri Piergiorgio Ferretti – ci impegniamo al massimo per promuovere e celebrare l’arte figurativa e la pittura murale, coinvolgendo talenti artistici provenienti da ogni angolo d’Italia. La Biennale offre uno spazio senza limiti tematici, dove gli artisti possono esprimere la loro creatività in modo autentico e senza restrizioni. Vogliamo esprimere il nostro plauso a tutti i partecipanti e ringraziare la Regione Abruzzo e coloro che lavorano instancabilmente per questo progetto così visionario ed essenziale, che ha contribuito a inserire Casoli a pieno titolo tra i paesi abruzzesi dipinti, come Azzinano di Tossicia e Treglio”.

“In questa edizione – affermano i curatori – abbiamo artisti molto diversi tra loro, per generazione, linguaggi e intenti creativi, ma è proprio nelle differenze che prendono vita quelle relazioni e quei nessi, che appartengono a tutti noi e che attivano riflessioni e pensieri dentro le nostre coscienze. L’arte, qui ad Atri, riconferma il suo ruolo di irrinunciabile occasione di comprensione, condivisione e crescita”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale



    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale




    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web