AUTOMOTIVE, CAPONE: “CALO VENDITE PREOCCUPA LAVORATORI VAL DI SANGRO”

13 Aprile 2021 19:39

SAN SALVO – “Il distretto industriale della Val di Sangro ha motivi di preoccupazione e anche di sviluppo. Mi riferisco, in particolare, al futuro del settore dell’automotive che impiega oltre 3.000 lavoratori e che in questo momento stanno vivendo un periodo di forte preoccupazione per il calo delle vendite, una situazione che ha prodotto inevitabilmente ripercussioni importanti sia dal punto di vista occupazionale sia per il territorio”.

È quanto ha dichiarato il segretario generale dell’Ugl, Paolo Capone durante l’incontro a San Salvo, nona tappa del tour nazionale e itinerante, lungo l’Italia, promosso dall’Ugl, a bordo di un bus, in occasione della Festa del Lavoro col motto “Il Lavoro Cambia anche Noi”.

“È opportuno, inoltre, – ha aggiunto Capone – implementare la rete infrastrutturale favorendo la nascita delle direttrice che vanno dal Tirreno all’Adriatico così da permettere gli spostamenti e lo scambio delle merci, una difficoltà quest’ultima comune a gran parte dei territori del Centro e del Sud Italia. Su questi temi – ha concluso – ci siamo confrontati anche con il sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca e abbiamo individuato alcune soluzioni che si potranno realizzare con gli investimenti previsti dal Recovery Plan che siamo sicuri favoriranno l’attuazione di interventi specifici in chiave di sviluppo e di progresso”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: