AVEZZANO, CANE BRUCIATO NEL NUOVO MUNICIPIO: MURATI GLI INGRESSI

9 Aprile 2021 09:38

AVEZZANO – Dopo il macabro ritrovamento dei resti di un cane carbonizzato, sono stati murati tutti gli ingressi nello stabile del nuovo municipio di Avezzano.

L’edificio, nel quartiere della Pulcina, a nord della città, entro l’autunno ospiterà il comando della polizia locale in fase di trasferimento dagli uffici di via don Minzoni. Le indagini per individuare i responsabili del gesto vanno avanti, e c’è ancora attesa per l’esito dell’esame necroscopico sulla carcassa che è stata inviata all’istituto zooprofilattico di Teramo. Secondo indiscrezioni la polizia locale ha già una pista e gli autori di quanto accaduto rischiano, in base alla normativa vigente, l’accusa per violazione di proprietà privata e maltrattamento di animali.

“I lavori per chiudere tutti gli accessi del nuovo municipio erano già in programma, ma alla luce degli ultimi accadimenti sono stati accelerati – ha spiegato al Centro il comandante della polizia municipale di Avezzano Luca Montanari  – gli ingressi sono stati murati con blocchetti e cemento per scongiurare incursioni. Ma stiamo accelerando anche il trasferimento del comando per poter scoraggiare una volta per tutte anche gli attacchi esterni all’edificio, visto che ultimamente più di qualcuno si è divertito a lanciare i sassi contro la vetrata mandando in frantumi alcune delle finestre”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: