AUTO BLU, DI PANGRAZIO CONDANNATO A UN ANNO E 4 MESI: SOSPESO SINDACO AVEZZANO, SUBENTRA IL VICE

PROCESSO AUTO BLU, SCATTA SEVERINO: VERSO RICORSO IN APPELLO

5 Luglio 2021 22:52

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – Il tribunale dell’Aquila ha condannato il sindaco di Avezzano, Giovanni Di Pangrazio, a un anno e 4 mesi per peculato, nell’ambito del processo che lo vede imputato sull’ utilizzo a fini personali delle auto blu della Provincia dell’Aquila, di cui Di Pangrazio, due volte sindaco, è stato dirigente.

Scatta a questo punto la legge Severino con la sospensione per 18 mesi: a Di Pangrazio subentra il vice sindaco Domenico Di Berardino.

Di Pangrazio è stato eletto lo scorso ottobre battendo con la sua armata di liste civiche, con pezzi di centrosinistra e centrodestra, il  salviniano Tiziano Genovesi, sostenuto da Lega, Fdi, Udc e Cambiamo.

Sette i casi nei quali a Di Pangrazio è stato contestato l’utilizzo dell’auto blu per scopi personali, con benefici anche per gli autisti finiti sotto processo. Tra i viaggi in auto blu uno a Napoli, per accompagnare il sindaco a Ischia, luogo, secondo la testimonianza di un accompagnatore dell’imputato, scelto perché tranquillo, dove poter meditare le scelte politiche.

Secondo una stima, il ricorso in Appello potrebbe svolgersi nel giro di 9-12 mesi. Se il sindaco sospeso dovesse essere assolto tornerebbe in carica, in caso di condanna decadrebbe.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: