AVEZZANO: GENOVESI, ”CI SARA’ ASSESSORATO POLITICHE COMUNITARIE”, CASANOVA, STAFF ESPERTI BANDI EUROPEI

30 Luglio 2020 21:08

AVEZZANO – “Uno dei primi atti della nuova Giunta comunale di Avezzano a trazione Lega sarà l'istituzione di un assessorato alle politiche europee, strategico per poter agganciare il treno dell'Europa dove ci sono finanziamenti veri, reali e concreti. Sarà un assessore non politico, ma tecnico, in grado di dialogare al meglio con l'Europa, a noi interessa essere pragmatici, non creare assessorati strettamente politici”.

Così il candidato sindaco della Lega alle elezioni di Avezzano, Tiziano Genovesi, nella conferenza stampa che si è tenuta ad Avezzano, alla presenza dell’europarlamentare dei salviniani Massimo Casanova,  del coordinatore regionale, il deputato Luigi D’Eramo e del parlamentare Vannia Gava, ex sottosegretario all’Ambiente e responsabile nazionale del dipartimento Ambiente della Lega.

Massimo Casanova, eletto nel collegio dell’Italia meridionale comprendente anche l’Abruzzo, di professione imprenditore, proprietario tra l’altro del Papeete beach a Milano Marittima, ha sottolineato che il gruppo di esperti in politiche e progettazione comunitarie da lui costituito, sarà a disposizione, gratuitamente, degli amministratori del Comune di Avezzano e dei Comuni della Marsica “per presentare progetti comunitari e attrarre finanziamenti europei vitali per la crescita dei territori, visto che sono le uniche risorse disponibili per lo sviluppo alla luce degli asfittici bilanci degli enti”.

“Plaudo alla scelta del candidato sindaco, Tiziano Genovesi, di istituire un assessorato per l'Europa, chiudiamo così la filiera di collegamento tra territorio ed Europa, a cui aggiungeremo presto Roma, non appena torneremo al governo”, ha  aggiunto Casanova.

Il 40enne imprenditore Genovesi aveva già annunciato nei giorni scorsi la istituzione di un assessorato comunale all’Agricoltura, “altro comparto vitale per Avezzano e la Marsica”. 





“Un imprenditore la mattina si sveglia e apre le serrande della sua azienda per poter creare PIL, per poter creare posti di lavoro. Quando saremo forza di governo, quando sarò sindaco di questa città la mattina aprirò le porte del comune per poter far funzionare questa macchina amministrativa come deve lavorare una normale azienda, generando progetti e programmi – ha continuato Genovesi -. Quando si inizia un percorso importante c’è necessità anche del sostegno e delle coperture politiche per poter portare avanti quelle che sono le idee programmatiche che stiamo mettendo in campo per questa città. Oggi qui c’è già una filiera perfetta, con la rappresentanza del livello regionale con il coordinatore D’Eramo, del Parlamento con Gava, e dell’'Europarlamento con Casanova”.

“Avezzano deve agganciare treni importanti, con Massimo Casanova e col suo staff stiamo lavorando già da tempo con l'obiettivo di intercettare fondi europei su asset strategici come l'agricoltura, l'ambiente e il patrimonio culturale. Nel momento in cui saremo a palazzo di Città, questa azione avrà ovviamente una potente accelerazione, ma laddove dovessimo essere, malauguratamente, forza di opposizione il nostro impegno sarà lo stesso perché abbiamo Avezzano nel cuore – ha sottolineato ancora il candidato sindaco della Lega -. Le risorse europee sono importanti per investire sulle grandi realtà industriali presenti all'interno del nostro tessuto industriale, senza perdere di vista quella che è la piccola e media impresa, per attrarre investitori che credono in questo territorio che vanta una posizione strategica, in virtù della sua vicinanza con Roma e con Napoli”.

Casanova ha dunque aggiunto: “Stiamo lavorando per L'Abruzzo già da tempo e a breve avremo risposte con bandi per l'agricoltura, la pesca e il turismo, la prima cosa che ho fatto quando sono stato eletto al Parlamento europeo è stato il costituire uno staff di persone preparate sui finanziamenti europei. Gli amministratori hanno difficoltà ad accedere a queste risorse. Ed è per questo che ho inteso risolvere la problematica, mettendo loro a disposizione il gruppo, a titolo ovviamente gratuito – ha spiegato Casanova -. Se vogliamo parlare di Europa, noi riteniamo che questa Europa andrebbe modificata e cambiata sotto tanti aspetti, però sotto il profilo delle risorse e degli investimenti l'Europa è fondamentale. Ed è per questo che ho organizzato uno staff di persone che rappresentavano e rappresentano il meglio di quello che c'era sul mercato, del resto da imprenditore io cerco sempre di scegliere il meglio. Me lo chiedevano i cittadini, ma soprattutto il mondo dell'impresa e gli amministratori. Prima nessuno l'aveva mai fatto, anche se dovrebbe essere una cosa normalissima“.

Il deputato Gava ha sottolineato che “un amministratore, un sindaco della lega vuol dire concretezza, vuol dire darsi da fare per il proprio territorio, per la propria gente. Tiziano Genovesi, poi è un imprenditore, uno di quelli che hanno sacrificato passioni, che hanno sacrificato anni della loro vita per dare il massimo, per creare economia, per far diventare grande questo paese”. Ed è grazie ai nostri imprenditori, che hanno investito i propri soldi in ricerca e in studi di innovazione, che abbiamo ormai una tecnologia che rende possibile la convivenza tra ambiente e lavoro. E da questo punto di vista ci sono importanti risorse europee a favore dello sviluppo dell'economia circolare, il Green New deal: soldi che non vanno investiti per far chiudere le nostre aziende, ma per fare le riconversioni, per creare economia verde in cui siano protagoniste le nostre imprese, le imprese italiane, non quelle degli altri Stati. Se si danno bonus per i monopattini elettrici, che sono cinesi, vuol dire che noi non stiamo rilanciando la nostra economia”, conclude il responsabile nazionale del dipartimento Ambiente.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!