COMUNALI: BALLOTTAGGI CHIETI-AVEZZANO,
DA FORZA ITALIA ARRIVA L’OK AGLI APPARENTAMENTI

25 Settembre 2020 20:05

L’AQUILA – “Approfittare dell’opportunità dell’apparentamento al ballottaggio per superare le divisioni e ricompattare immediatamente l’intera coalizione di centrodestra sui candidati a sindaco di Chieti e Avezzano”.

Così Forza Italia, in una nota a firma del coordinatore regionale, il senatore Nazario Pagano, esce ufficialmente con la proposta di ricompattare la colazione di centrodestra in vista dei ballottaggi di Chieti ed Avezzano dove correranno rispettivamente Fabrizio Di Stefano e Tiziano Genovesi.

“Mi auguro inoltre – sottolinea Pagano – che sia Di Stefano a Chieti che Genovesi ad Avezzano contribuiscano a cogliere questa opportunità per garantire la vittoria al centrodestra unito”.

Forza Italia, che ad Avezzano ha calato la docente universitaria e presidente dell’Aciam, Anna Maria Taccone, e nel capoluogo teatino si è spaccata, con l’assessore regionale al Turismo Mauro Febbo che, pur rimanendo tra gli azzurri, si è sfilato appoggiando al candidato civico  Bruno Di Iorio sul quale è confluita anche Italia Viva, ora prova a ricompattare la coalizione, cercando di ricucire anche lo strappo tra Febbo e Di Stefano.





E intanto a Chieti, oggi, scontro aperto tra Di Stefano e il candidato del centrosinistra Diego Ferrara che si sono soffermati sulle percentuali dei votanti.

“Il 61% dei votanti – ha attaccato Ferrara – non ha indicato il suo nome sulla scheda elettorale, il 61% degli elettori ha scelto altro. Fabrizio Di Stefano dovrebbe cominciare a prenderne atto, evitando dichiarazioni che non premiano la sua intelligenza e soprattutto offendono quella dei nostri concittadini. Chi era con lui si è già schierato, altri non si aggiungeranno: i cittadini di Chieti hanno già detto, attraverso voci differenti ma in modo massiccio, che vogliono scrivere una nuova pagina per questa nostra città, e dal prossimo 5 ottobre lo faremo subito. La nostra coalizione è pronta, il centrosinistra, che non ha burattinai e burattini, prosegue compatto il suo lavoro a servizio di Chieti e dei suoi abitanti”.

Di Stefano ha replicato parlando di un “autogol”: “Sono meravigliato dalla dichiarazione del dottor Ferrara, evidentemente oggi la visita contestuale del presidente della Provincia Mario Pupillo, dell’onorevole Camillo D’Alessandro, e l’intervento telefonico del senatore Luciano D’Alfonso, lo hanno un po’ sbandato, facendosi così un autogol. Se (secondo il suo punto di vista) sono stato bocciato dal 61% dei teatini, allora lui lo è stato dal 79%; credo quindi che debba riflettere, così come dovrebbero riflettere i cittadini di questa improvvisa materializzazione a Chieti, di Camillo D’Alessandro, Pupillo e di D’Alfonso via etere, con il coordinamento dell’eminenza grigia Luigi Febo. Ho capito dunque che da domani, il mio ballottaggio sarà contro di questi, e il buon dottor Ferrara, sarà solo una controfigura”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!