BALLOTTAGGIO LANCIANO: MARONGIU, “CON M5S PER BUON GOVERNO, PRIORITA’ SEVEL E SUO INDOTTO”

11 Ottobre 2021 11:24

Chieti: ELEZIONI 2021

LANCIANO – “Lanciano è da dieci anni un proficuo laboratorio di politica, nel segno della condivisione e dell’unità. L’apparentamento con il Movimento 5 stelle non fa che confermarlo. Da sindaco per me la priorità sarà quella creare un fronte territoriale compatto per salvaguardare la Sevel è il polo della automotive da cui dipende il nostro presente e futuro economico”.

Così nell’intervista streaming  il candidato sindaco di Lanciano del centrosinistra Leo Marongiu .

Marongiu ha ieri stretto un accordo un  formale con il candidato sindaco del Movimento 5 stelle, Sergio Furia, nel tentativo di recuperare lo svantaggio dal centrodestra di Filippo Paolini.

Il patto, presentato in una conferenza stampa, prevede un assessorato ai 5 Stelle e dieci punti chiesti dai pentastellati, da realizzare entro il 2022.

Al primo turno Filippo Paolini ha riportato il 49.77 per cento e 9.981 preferenze; Marongiu il 42.18% e 8.459 voti, Furia il 5.08% pari a 1.019 voti.

Ancora sul ballottaggio spiega Marongiu, “con gli amici del Movimento 5 stelle condividiamo punti programmatici seri e importanti, sono convinto che i loro elettori approvino questa scelta perché quelli del M5S sono persone concrete a cui interessa soprattutto realizzare le cose, e noi lo faremo insieme. Importante sarà anche da questo punto di vista la presenza in Giunta di un loro rappresentante”.

Un buon motivo per non votare Paolini conclude Marongiu, “è chi ha già fatto il sindaco votarlo significa tornare al passato per d ipiù fallimentare, ad un mondo che non esiste più”

 LA DIRETTA

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: