BALLOTTAGGIO AVEZZANO: COPERTI E STRACCIATI MANIFESTI DI GENOVESI SU SPESE PER CONSULENZE SOSTENUTE DA DI PANGRAZIO, PRESENTATA DENUNCIA CONTRO IGNOTI

4 Ottobre 2020 09:34

AVEZZANO – Grave atto contro la comunicazione del candidato sindaco del centrodestra, Tiziano Genovesi, e la coalizione nel giorno del silenzio in vista del ballottaggio di domani e dopodomani. Manifesti delle dimensioni 4×2, affissi nei giorni scorsi nei 15 spazi elettorali della città sono stati coperti: in 12 è stata posta la scritta “affissione illegale”, tre sono stati stracciati. Genovesi e il coordinatore della campagna elettorale, avvocato Alfredo Iacone, hanno presentato una denuncia contro ignoti presso il commissariato di polizia. Nel manifesto compare la foto del candidato sindaco civico e di centrosinistra, Giovanni Di Pangrazio, e poi i costi per le consulenze, un milione di euro, a carico del Comune sostenute dall’ex sindaco dal 2012 al 2017, ed i venti assessori nominati nella sua gestione.

Nella denuncia viene sottolineato che la dirigenza di centrodestra sull’accaduto ha interpellato i responsabili dei competenti uffici comunali i quali hanno escluso ufficialmente interventi di alcun genere. Secondo quanto si è appreso da fonti comunali da parte della stessa dirigenza del centrodestra, esponenti delle liste dell’ex sindaco nella giornata di ieri hanno chiesto verbalmente agli uffici comunali di rimuovere i manifesti perché caratterizzati da contenuti diffamatori, ricevendo un diniego perché l’oggetto non è di competenza comunale.




“È un atto mafioso contro la democrazia e la libertà – spiega il 40enne imprenditore -. Sono contrariato perché dopo mesi di campagna elettorale non mi aspettavo un epilogo del genere, evidentemente qualcuno in città ha paura della verità, del cambiamento e del ripristino delle regole. Abbiamo comunicato ai cittadini fatti documentati. Chi si è macchiato di questa azione, alla luce delle modalità utilizzate, ha tentato di far credere agli elettori che sia stato il Comune a coprire i manifesti per irregolarità. Ma non è così. Comunque, abbiamo presentato una denuncia contro ignoti che hanno rovinato questa campagna elettorale. Vorrà dire che dopo le tante offese, anche personali, sopporterò anche questo grave attacco questa volta alla democrazia e alla libertà. Ma non mi piegherò per il bene e il futuro della mia Città – conclude Genovesi -. Nessuno riuscirà ad imbavagliarmi”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: