BALLOTTAGGIO LANCIANO, APPARENTAMENTO CENTROSINISTRA-M5S. MARONGIU: “UN ACCORDO PER LA CITTA'”

9 Ottobre 2021 14:58

Chieti: ELEZIONI 2021

LANCIANO – Ultime ore per formalizzare gli apparentamenti in vista del ballottaggio e a Lanciano, alla vigilia della scadenza dei termini, prevista per domani, ci sarebbe l’accordo centrosinistra-M5S.

“Il candidato sindaco Sergio Furia insieme al candidato sindaco Leo Marongiu incontreranno la stampa domani presso il ‘Bar Caffè ai Portici’ per comunicazioni”.

Recita così la breve nota inviata dall’indirizzo mail “Lanciano in movimento” che annuncia una conferenza stampa congiunta dei candidati del Movimento 5 Stelle e del centrosinistra. Nota seguita subito da un comunicato del candidato del centrosinistra Marongiu, che ha precisato: “Nessun apparentamento ma un accordo con e per la città”, frase poi sparita dal secondo comunicato inviato.

Il ballottaggio, in programma il 17 e 18 ottobre, vedrà sfidarsi quindi il candidato del centrodestra Filippo Paolini con quello del centrosinistra Marongiu.

Quest’ultimo ha spiegato che con il Movimento 5 stelle: “Ci siamo trovati d’accordo su alcuni punti fondamentali e abbiamo scelto di stringere un patto con i cittadini di Lanciano, ho sempre parlato di una città aperta, inclusiva e dell’importanza del dialogo per disegnare il futuro di una città nuova”.

I termini e le ragioni dell’accordo tra il centrosinistra e il Movimento 5 Stelle saranno ufficializzati e spiegati domani, 10 ottobre, nel corso della conferenza stampa che si terrà alle 11.30 presso il Caffè ai Portici.

All’accordo avrebbero lavorato il consigliere regionale Francesco Taglieri e il candidato Sergio Furia, per il Movimento 5 stelle, il segretario regionale del Pd Michele Fina, insieme al segretario provinciale, Gianni Cordisco, e il capogruppo in Consiglio regionale, Silvio Paolucci con Marongiu per il centrosinistra.

A Vasto, invece, M5S starebbero lavorando ad un accordo sui temi del Pnrr, gli stessi Fina, Cordisco e Paolucci con il candidato del centrosinistra, il sindaco uscente Francesco Menna, e il consigliere regionale M5S, Pietro Smargiassi. A Francavilla al Mare studiano un apparentamento la capogruppo M5s in Consiglio regionale Sara Marcozzi, con il sindaco uscente Antonio Luciani e la candidata di centrosinstra Luisa Russo. A Sulmona è già noto il sostegno del Movimento al candidato del centrosinistra Gianfraco Di Piero, nessun accordo invece a Roseto. Intanto, proprio a Roseto e Vasto, sul fronte centrosinistra, “Azione” di Carlo Calenda starebbe lavorando ad un patto di desistenza.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: