BANCA DEGLI OCCHI L’AQUILA, CONFERMATA L’ECCELLENZA

29 Giugno 2011 20:31

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Di nuovo confermata l’eccellenza del centro aquilano attraverso la ISO 9001:2008, la certificazione che esprime qualità nei processi, sicurezza per i pazienti e per gli operatori, risparmi per la sanità; prevede ripetitività  dei processi sanitari e una rintracciabilità totale di tutte le operazioni che accompagnano un tessuto dalla donazione al trapianto.

Oltre alla certificazione ISO 9001:2008, alla  Banca di L’Aquila è stato attribuito da parte della Regione Abruzzo il ruolo di Centro di Riferimento Regionale per le Donazioni e i Trapianti di Cornea e per la Membrana Amniotica.

La certificazione è arrivata anche dal Centro Nazionale Trapianti che individua la stessa Banca di L’Aquila come una delle 9 Banche sul territorio nazionale che processano e distribuiscono cornee, sclere e membrane amniotiche.

Il Direttore del centro, dott. Germano Genitti, ispettore del Centro Nazionale Trapianti e  Vice Presidente della Società Italiana Banche degli Occhi ha dichiarato che in 10 anni di attività sono stati raggiunti numerosi traguardi con oltre 1600 tessuti processati e finalizzati alla cura di numerose patologie della superficie oculare.

“Abbiamo lavorato in termini di sensibilizzazione alla cultura della donazione e, anche se unicamente a L’Aquila, si è assistito ad un incremento esponenziale delle donazioni di cornea, passando da 1 o 2 donazioni per anno nel 2002, data di inizio dell’operatività della Banca, ad una media di 100 tessuti oculari / anno negli anni 2003-2010. Nel primo semestre 2011 sono state donate oltre 70 cornee e, soltanto nell’ultima settimana, ne sono state processate 12, tutte provenienti da donatori deceduti presso il P.O. S. Salvatore”.

È auspicabile, per il futuro, un ulteriore incremento delle donazioni con il contributo delle altre strutture ospedaliere che equivarrebbe ad una maggiore disponibilità di tessuti da trapiantare e un risparmio economico per la Regione, evitando così la necessità di acquistare i tessuti presso altre Banche.

“Un ringraziamento particolare, continua il dott. Genitti, va comunque, al Direttore Generale della Asl di L’Aquila, dott. Giancarlo Silveri, che è stato sempre vicino alla nostra struttura permettendone la ripartenza nei locali ristrutturati dopo il sisma e che ci ha fornito rassicurazioni sull’assunzione di personale formato e qualificato”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: