BARCA A VELA SI ARENA NEL PORTO DI PESCARA PER LA BASSA MAREA IN ATTESA DEL DRAGAGGIO

Autore dell'articolo: Loredana Lombardo

23 Marzo 2019 12:31

PESCARA – Un brutta avventura per uno skipper che questa mattina è rimasto arenato all’interno del Porto turistico di Pescara con la sua barca a vela a causa della bassa marea.

Il natante, lungo circa 13 metri e con 2,20 metri di pescaggio è rimasto letteralmente bloccato al fondale, richiedendo l’intervento di due operatori del porto che in queste ore stanno cercando di riportarlo in banchina.

Fortunatamente non ci sono state conseguente per le persone a bordo, complice anche la giornata di sole e senza molto vento.

Oltre alla bassa marea un problema del porto turistico è il dragaggio, che deve essere fatto in maniera costante essendo a rischio insabbiamento, una condizione che ne pregiudica l’agibilità e soprattutto la sicurezza per le imbarcazioni che quotidianamente vi transitano.





Nelle scorse settimane il presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri aveva sollecitato l’Autorità del sistema portuale di Ancona che disciplina tutti i porti abruzzesi affinchè erogasse le somme necessarie per garantire il dragaggio.

I lavori vengono effettuati dalla ditta che vince di anno in anno la gara di affidamento.

Un supervertice urgente per superare il problema dell'insabbiamento del porto di Pescara era stato convocato già a gennaio in prefettura.

E arriva proprio oggi la buona notizia: “Ieri, dopo la gara, il Genio civile ha aperto le buste e sono stati affidati i lavori alla ditta Inmar di Termoli – ha annunciato Sospiri sentito da AbruzzoWeb – in queste ore consegneranno la documentazione, quindi i lavori partiranno sicuramente nei prossimi giorni”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!