BARREA: COMMISSARIO AD ACTA APPROVA PIANO REGOLATORE GENERALE

19 Gennaio 2020 10:30

BARREA – Con deliberazione del Commissario ad acta, l'avvocato Maria Elena Di Cesare della Regione Abruzzo è stato definitivamente approvato il Piano regolatore generale del Comune di Barrea.

E’ stato lungo e laborioso l’iter di approvazione del secondo piano urbanistico comunale, ma non poteva essere altrimenti, vista la complessità in generale delle procedure per l’esame dei piani urbanistici e la contestuale presenza, nello specifico, per il territorio comunale di Barrea, della coesistenza di una serie di vincoli (idrogeologico, ambientale e paesaggistico, archeologico, oltre a Pnalm, ZPS, SIC-Siti di interesse comunitari, riserve naturali, ecc.) che hanno reso particolarmente complesso l’esame del progetto redatto dall’arch. Pietro D’Amato di Popoli.

Il piano che attende ora soltanto la pubblicazione sul BURA, che è stato sopposto ad intesa con il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, alla V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica), al Parere del Servizio Tutela e Valorizzazione del Paesaggio e Valutazioni Ambientali, alla Microzonazione Sismica, al parere di “non contrasto” al P.T.C.P del Settore Urbanistica della Provincia dell’Aquila e per ultimo all’approvazione del Consiglio Regionale della Variante al Piano Paesistico Regionale, diventerà l’unico strumento di riferimento per il territorio comunale.





Soddisfazione è espressa da parte del Sindaco Andrea Scarnecchia e dall’Amministrazione Comunale per avere finalmente a disposizione uno strumento urbanistico adeguato a tutte le normative vigenti, che limita finalità speculative, salvaguardia e tutela le peculiarità ambientali ed architettoniche, che consente l’edificazione diretta di aree destinate al completamento urbanistico del centro montano. Risultano potenziate nello strumento tra l’altro, le possibilità di sviluppo turistico ecosostenibile anche con uno specifico assetto turistico per l’area lacuale del Lago di Barrea.

Con l’approvazione del nuovo PRG tuttavia il Comune intende fare un ulteriore passo in avanti: al piano farà seguito la redazione di una carta per il decoro urbano e del paesaggio, per il coinvolgimento della cittadinanza alla tutela ed alla valorizzazione del patrimonio architettonico e ambientale.

Il Comune di Barrea si porrà l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini, anche mediante bandi pubblici e la concessione di contributi, per l’adozione di corretti comportamenti individuali e collettivi al fine di promuovere una nuova cultura civica e di rispetto del patrimonio. Oltre ad essere uno dei primi Comuni del Parco a dotarsi di un nuovo e moderno strumento indispensabile di programmazione urbanistica, il piccolo centro montano punta quindi alla salvaguardia delle sue straordinarie peculiarità naturalistiche ed architettoniche che lo hanno reso un paesaggio inconfondibile del Parco Nazionale e dell’Abruzzo.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!