BASKET A2: MOKAMBO CHIETI AD UN PASSO DA STORICA VITTORIA CONTRO FORTITUDO BOLOGNA

di Alessandro Germano

21 Novembre 2022 08:14

Regione - Sport

L’AQUILA – La Mokambo Chieti cade nell’ottava giornata di serie A2 contro la Fortitudo Bologna per 90-83, dopo 40 minuti di agonismo puro.

La classifica del girone Rosso vede dunque i teatini ancora ancorati all’undicesimo posto con 4 punti ed una gara da recuperare.

L’avvio di gara vede una Mokambo ispirata in zona offensiva, brava a trovare punti sia sotto canestro che dalla distanza (4-8 dopo poco più di 2 minuti).

La Fortitudo per rientrare in partita si affida agli esterni Thornton e Aradori, ma una fase difensiva attenta dei teatini costringe coach Angori al timeout (9-15 al giro di boa del primo quarto).

La pausa fa bene ai padroni di casa, che rientrano rinvigoriti in zona offensiva, trovando con Panni il primo vantaggio (22-21) a 01:26 dalla fine del primo quarto, con coach Rajola che questa volta chiama il timeout.

I biancorossi ora faticano a trovare il canestro, e i biancoblù ne approfittano, trovando il 25-21 poco prima del mini intervallo.

L’avvio di secondo quarto è di chiara marca teatina, con un Jackson scatenato che segna 7 punti consecutivi, e riporta i biancorossi in vantaggio (25-28 dopo poco più di 2 minuti).

La reazione della Effe non si fa attendere, e grazie a Thornton, Cucci e Aradori i padroni di casa ritrovano il vantaggio ed allungano (35-28), con coach Rajola che chiama il minuto di sospensione a 05:43 dalla fine del secondo quarto.

Nonostante una debole reazione teatina, i biancoblù continuano ad essere mortiferi da oltre l’arco, e si portano sul +9 a 01:54 dalla pausa lunga (43-39).

La bomba di Bartoli però scuote i suoi, che con il canestro da sotto di Vrankic si riportano a -5 (43-39).

Negli ultimi 60 secondi di gioco, Aradori realizza da tre punti, ma Serpilli è bravo a rispondere con la stessa moneta. Il canestro allo scadere di Barbante attesta il risultato sul 48-42 dopo venti minuti di battaglia.

Al rientro dalla pausa la Fortitudo tocca nuovamente i +9 di vantaggio (51-42), ma la risposta della Mokambo non si fa attendere, e con la tripla realizzata da Ancellotti, i teatini si riportano sul -2 (52-50) dopo appena 2 minuti dalla ripresa delle ostilità.

La gara entra nel vivo, con entrambe le squadre scatenate in attacco; al giro di boa, dopo la tripla di Vrankic, il punteggio è di 58-55.

Chieti continua a lottare, e spinta da un Vrankic strepitoso riesce a mettere la testa avanti a 01:34 dall’ultimo mini intervallo (64-65).

Alla schiacciata di Serpilli, che concludeva una bellissima azione corale, risponde una magistrale esecuzione dalla media di Panni, ma i teatini al trentesimo rimangono comunque meritatamente avanti (66-67).

L’ultimo quarto vede entrambe le squadre determinate a portarsi i due punti a casa, Cucci e Barbante fanno la voce grossa sotto canestro, ma i teatini rispondono con le triple di Alibegovic ed Ancellotti, ed a 05:51 minuti dal termine, il 2/2 ai liberi di Vrankic riporta la Mokambo sul +5 (72-77).

I padroni di casa non hanno però intenzione di mollare, e con il solito Barbante ed un decisivo Aradori, ritrovano il pareggio a 04:28 dal termine (77-77).

La Mokambo non riesce a sbloccarsi in attacco, e i biancoblù non si lasciano scappare l’occasione di allungare nel punteggio, toccando il +4 a poco più di tre minuti dal termine (81-77).
Jackson prova a rinvigorire i suoi con una poderosa tripla dall’angolo, ma nell’altra metà campo Cucci segna e subisce fallo, riportando la Effe sul +4 (84-80 a 01:42 minuti dal termine).

Un altro canestro di Jackson mantiene viva Chieti, ma la tripla di Fantinelli e il canestro in contropiede di Italiano spezzano definitivamente l’entusiasmo teatino (89-82 a 00:47 dalla fine).
Jackson e Aradori tentennano dalla lunetta, e il gap resta invariato, così al quarantesimo è la Fortitudo Bologna a festeggiare la vittoria per 90-83.

Per i padroni di casa il titolo di migliore in campo va all’esperto Aradori, autore di 22 punti con percentuali al tiro altissime (3/6 da 2 punti, 4/5 da 3 punti). Ottima la prestazione della coppia Cucci-Barbante, che hanno concluso con 15 punti a testa, e dello statunitense Thornton, autore di 14 punti. A referto infine Italiano (8 punti), Fantinelli (7 punti), Paci (5 punti) e Panni (4 punti).

Per i teatini invece spicca la magistrale prova dio Vrankic, miglior realizzatore della gara con 29 punti, seguito da Jackson, anche per lui ottima gara conclusa con 21 punti. In doppia cifra la coppia Bartoli-Ancellotti, con 10 punti a testa. Si sono invece fermati a 5 punti Mastellari e Serpilli, e a 3 punti Alibegovic.

La Mokambo Chieti tornerà in campo domenica 27 novembre, sul parquet del Pala Leombroni, per affrontare la RivieraBanca Basket Rimini, tredicesima in classifica con 4 punti ottenuti in 8 gare.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: