BASKET A2: MOKAMBO CHIETI LOTTA MA NON BASTA, ARRIVA SCONFITTA CONTRO UDINE

di Alessandro Germano

5 Dicembre 2022 09:18

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA  – Alla Mokambo Chieti non bastano i 22 punti di Vrankic, la APU Udine si impone al Pala Carnera per 76-68 nella gara valida per la decima giornata del campionato di serie A2.

Per i teatini arriva dunque la quinta sconfitta consecutiva, questa volta contro una delle favorite alla vittoria del girone Rosso. La APU infatti con questa vittoria si issa in prima posizione con 16 punti, insieme alla Tesi Group Pistoia.

Chieti invece rimane pericolosamente in zona retrocessione (tredicesimo posto), con 4 punti, insieme alla Orasí Ravenna, e a due punti di distanza dalla Riviera Banca Basket Rimini, dodicesima in classifica.

“Sono orgoglioso della prova dei ragazzi. – esordisce così il coach dei biancorossi Stefano Rajola – Nonostante la sconfitta, veniamo dalla partita di mercoledì dove abbiamo speso tantissime energie, stiamo vivendo un momento difficile, con rotazioni corte e senza un giocatore importante come Serpilli. I ragazzi oggi hanno messo tutto in campo per tenere testa a una corazzata come quella di Udine, e per pochissimo non siamo riusciti nell’impresa di riportare a casa i due punti. Non posso rimproverare nulla alla squadra, dobbiamo continuare a lavorare in questa maniera.”

Il primo quarto dei teatini è ottimo, Bartoli, Jackson e Vrankic puniscono la difesa un po’ pigra dei padroni di casa, costringendo coach Boniciolli a chiamare time out al minuto 04:37 sul punteggio di 5-11.

I teatini continuano a colpire dalla lunga distanza, raggiungendo addirittura la doppia cifra di vantaggio (5-17), quando mancano 4 minuti alla prima mini pausa.





Udine prova a tronare in gara con Briscoe, Gasparri e Mian non sono freddi dalla lunetta, e al decimo il vantaggio teatino rimane di 12 punti (10-22).

L’inizio di secondo quarto vede i teatini concreti n attacco, che con Ancellotti toccano addirittura il +14 (10-24 al minuto 01:08).

I ragazzi di coach Boniciolli però iniziano a colpire dalla lunga distanza con Sherrill e Antonutti che mettono a segno un parziale di 10-0 (21-25), costringendo coach Rajola a chiamare il minuto di pausa dopo appena 03:40 minuti dalla ripresa delle ostilità.

Chieti prova a reagire con il fallo più canestro realizzato da Ancellotti (21-28), ma la forza offensiva di Udine è travolgente, ed al giro di boa, con la bomba di Antonutti, i padroni di casa ritrovano il pareggio (28-28).

Sherril ed Esposito segnano per il +4 bianconero (38-34), ma la freddezza di Jackson dalla lunetta, che realizza entrambi i liberi, permette ai ragazzi di coach Rajola, di accedere alla pausa lunga sul -2 (38-36).

Il terzo periodo si apre con un botta e risposta delle due squadre, e al giro di boa i padroni di casa sono ancora in vantaggio di 4 punti (47-43). I 5 punti consecutivi segnati da Jackson permettono ai teatini di rimette la testa avanti (47-48), ma al minuto 08:34 del terzo periodo, alla bomba di Alibegovic, risponde Briscoe, e il punteggio torna sull’assoluto equilibrio (51-51).

Pellegrino trema dalla lunetta, e realizza uno solo dei due liberi a disposizione, i teatini ne approfittano, e con il canestro di Vrankic riescono a chiudere questo quarto in vantaggio di un punto (52-53).





Il quarto periodo di gioco, si apre sulla falsa riga del precedente, con entrambe le squadre che non hanno intenzione di mollare, e al giro di boa il punteggio continua ad attestarsi sul pareggio (60-60).

Per Udine però, nel momento più delicato si accende Mian, con un canestro dall’area e due canestri più fallo, riporta i padroni di casa sul +4 (65-61), con ancora 3 minuti da giocare.

I biancorossi però non vogliono mollare, e con il solito Vrankic al minuto 09:13 si riportano sul -4 (69-65), ma i padroni di casa con un Mian in stato di grazia, chiudono la partita, e al suono della sirena il punteggio è di 76-68 per Udine.

Per la Mokambo Chieti sono 4 i giocatori in doppia cifra: Vrankic 22 punti, Jackson e Bartoli 12 punti, Ancellotti 11 punti. A segno poi Mastellari con 7 punti, e Alibegovic con 4 punti.

Il miglior realizzatore per la APU Udine è invece Sherrill con 20 punti, seguito da Mian (16 punti) e Briscoe (15 punti). A referto anche Antonutti (8 punti), Esposito (7 punti), Mussini (4 punti), Fantoma (3 punti), Pellegrino (2 punti) e Gasparri (1 punto).

Il prossimo incontro per la Mokambo Chieti è in programma per mercoledì 7 dicembre, sul campo della Tesi Group Pistoia, prima con 16 punti nel girone.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: