BASKET SERIE B: DISFATTA PER LE TRE ABRUZZESI NEL QUINTO TURNO DI CAMPIONATO

di Alessandro Germano

31 Ottobre 2022 11:38

Pescara - Sport

Disfatta per le abruzzesi nel quinto turno di campionato, Giunta al termine la quinta giornata del campionato di serie B, che ha visto impegnate le tre abruzzesi del girone D.

Questa volta nessuna delle tre compagni ha trionfato: Roseto sconfitta sulla sirena per 65-66 dalla Sala Consilina, Teramo superata per 69-80, anche il Pescara Basket deve arrendersi contro la Virtus Cassino 44-71.

La Liofilchem Roseto cade in casa contro la Sala Consilina, che trova i primi 2 punti dopo 5 giornate.

L’avvio dei rosetani è ottimo, grazie a Di Emidio e Santiangeli, riescono in meno di 3 minuti a raggiungere il +9 (11-2). Gli ospiti tornano a segnare, e riescono a ridurre lo svantaggio, concludendo i primi 10 minuti di gioco sul 18-11.

Nel secondo periodo gli ospiti, che hanno preso confidenza con il canestro, trovano il primo vantaggio (23-24), che spinge coach Quaglia ad interrompere il gioco al minuto 14:52.
La tripla di Cimminella vale il +4 per gli ospiti (23-27), ma nel momento di maggiore difficoltà il Roseto si affida a Morici, che con 10 punti segnati consecutivamente manda i suoi alla pausa lunga sul punteggio di 35-33.

Al rientro in campo l’incontro continua ad essere in perfetto equilibrio, al giro di boa il punteggio è infatti di 42 pari. Il canestro di Ronca tiene davanti il roseto, ma con un distacco minimo (51-48).

L’ultimo periodo di gioco vede una Liofilchem in difficoltà, grazie alla loro ottima difesa gli ospiti concedono solamente 2 punti ai padroni di casa in 5 minuti di gioco, e rimettono la testa avanti con Ratkovic (53-54).
Di Emidio tiene in vita i suoi , prima con la tripla che vale il +2 (60-58), alla quale risponde Erkmaa con il 2/2 dalla lunetta, e poi con un tiro realizzato da sotto canestro che vale il 62-60.
La tripla di Gaye riporta avanti gli ospiti (62-63), ma il 2/2 di Amoroso dalla lunetta cambia nuovamente il punteggio (64-63).
Le speranze dei rosetani si infrangono però sulla sirena, con la tripla realizzata da Giunta che fissa il punteggio sul 65-66, che consegna alla Sala Consilina la sua prima storica vittoria in serie B.

Per la Liofilchem Roseto i migliori realizzatori sono ben 3: Amoroso, Di Emidio e Morici, con 13 punti realizzati, seguiti dagli 11 punti di Santiangeli. 4 punti per Mastroianni, Dincic e Roma, mentre si è fermato a 3 putenti Seck.

Nella Sala Consilina invece spicca la prestazione di Misolic, autore di 18 punti, seguito in doppia cifra da Cimminella (12 punti), Gaye (11 punti), Giunta (10 punti). Sono invece 6 i punti per Erkmaa, 5 per Divac e 4 per Ratkovic.

Roseto sarà impegnata domenica 6 novembre sul campo della temibile Tecnoswitch Ruvo di Puglia, ancora imbattuta e prima n classifica a pieni punti (10)

Arriva la sconfitta anche per la Teramo a Spicchi, che dopo aver condotto per 38 minuti cade sul più bello, e lascia i 2 punti all’Industriale Corato.

La gara parte subito con grande ritmo, al giro di boa il punteggio è già di 14-9 per la TaSp.
Gli avversari riescono a ridurre lo svantaggio (14-13), ma la tripla di Guastamacchia permette comunque ai padroni di casa di chiudere con la testa avanti (19-17).

Teramo riparte bene, e in poco più di 4 minuti di gioco trova la doppia cifra di vantaggio (30-20). Nella seconda metà del periodo gli ospiti sono bravi a rientrare in gara, con la tripla di Artioli, e il 3/3 dalla lunetta di Gatta (37-34). Guastamacchia dalla lunetta fa 1/2, e Teramo va alla pausa lunga con 2 possessi di vantaggio (38-34).

Nel terzo periodo alla Corato bastano 3 minuti per ricucire lo svantaggio, e toccare il +3 grazie a Idiaru (40-43). Le due triple di Sacchi e Calbini riportano i padroni di casa in vantaggio (48-44).
Corato prova a rifarsi sotto, tornando a -2 grazie ad Infante (52-50), ma i ragazzi di Gabrielli sono bravi a tenere botta, e accedono all’ultimo mini intervallo sul 57-53.

I primi 5 minuti dell’ultimo quarto sono un dominio teramano, con i padroni di casa che riescono a toccare i 9 punti di vantaggio (67-58) dopo 4 minuti di gioco. La tripla di Stella e i 5 punti di fila di Idiaru però riportano in gara gli ospiti (69-66), che con Battaglia e ancora Stella trovano il +2 di vantaggio (69-71) con 2 minuti ancora da giocare. Gli ultimi minuti di gioco però sono un dominio della Corato, che serra la difesa e trova facilmente il canestro, e riuscirà quindi ad espugnare il Palazzetto di Teramo sul punteggio di 69-80.

Per la Teramo a Spicchi il miglior realizzatore è stato Calbini, seguito da Guastamacchia (13 punti) e Perin (10 punti). 8 punti a testa invece per Vigori e Cianci, 6 punti per Sacchi, 5 per Balic e 4 per Di Donato.

La Corato si è invece affidata alla coppia Stella-Infante, entrambi autori di 19 punti. In doppia cifra anche Idiaru (14 punti), Battaglia (12 punti) e Gatta (10 punti). A segno anche Artioli (5 punti e Tomasello (1 punto).

Il prossimo incontro per la Teramo a Spicchi è fissato per sabato 5 novembre sul campo della Luiss Roma.

Dopo due vittorie di fila, cade anche il Pescara Basket in casa, contro una compatta Virtus Cassino.

I primi 5 minuti del primo quarto risultano equilibrati, con gli avversari in vantaggio di un solo punto (12-13).
Prima di andare al mini intervallo però, uno sprint della Virtus gela i padroni di casa, che dopo appena 5 minuti si ritrovano in svantaggio di 10 punti (17-27).

Il secondo periodo vede ancora una Virtus Cassino molto prolifica, che in meno di 3 minuti allunga il distacco (17-32).
I ragazzi di coach Cova provano a rientrare in gara, ricucendo il gap grazie a Fasciocco (21-32), ma gli ospiti sono infallibili in attacco, e riusciranno ad accedere alla pausa lunga sul +5 di vantaggio (23-38).

Terzo periodo che vede ancora la Virtus Cassino prolifica nella metà campo offensiva, dopo 5 minuti di gioco sono ben 22 i punti che dividono le due squadre (27-49). Pescara prova comunque a reagire con Del Sole e Capitanelli, ma gli ospiti sono bravi a non concedere altri punti, ed accedere agli ultimi dieci minuti sul 33-54.

L’ultimo periodo è gestito bene dalla Virtus Cassino, che non permette ai padroni di casa un’ipotetica rimonta. Gli ospiti infatti riusciranno a gestire ottimamente gli ultimi minuti di gara, terminando l’incontro con 27 punti di vantaggio (44-71).

Per il Pescara Basket si è attestato come miglior realizzatore Pucci, con 13 punti, seguito da Campoli (8 punti). A segno anche Fasciocco (7 punti), Maralosssou (6 punti), Del Sole e Del Prete (4 punti), Seye (2 punti).

Per la Virtus Cassino invece ottima prestazione di squadra, con ben 4 giocatori in doppia cifra: Milosevic 15 punti, Kekovic 14 punti, Gay 12 punti, De Leone 11 punti. A segno anche Teghini (7 punti), Frizzarin (5 punti), Paunovic e Truglio (3 punti) e Arrighini (1 punto).

Il Pescara Basket proverà dunque a rifarsi sabato 5 novembre, sul campo dell’Arechi Salerno.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: