BASKET SERIE B: TERAMO E ROSETO, ARRIVA SECONDA SCONFITTA DI FILA

di Alessandro Germano

8 Novembre 2022 08:27

Teramo - Sport

TERAMO – Si è concluso il sesto turno del campionato di serie B, che ha visto ancora una volta perdere la Teramo a Spicchi in trasferta contro la Luiss Roma per 82-75 e la Liofilchem Roseto contro la Tecnoswitch Ruvo di Puglia per 55-54, nelle gare valide per il girone D.

Per la Teramo a Spicchi arriva la seconda sconfitta dopo quella rimediata in casa contro l’Industriale Corato (69-80).

Il primo quarto ha visto subito entrambe le squadre agguerrite. Dopo 5 minuti i ragazzi di coach Gabrielli potevano contare su un vantaggio minimo (9-10).

Con Tolino i padroni di casa si riportavano avanti nel punteggio (11-10), ma la tripla di Perin ristabiliva il vantaggio teramano (11-13).

Allo scadere, l’ l/2 dalla lunetta di Balic permetteva comunque ai teramani di concludere in vantaggio i primi 10 minuti di gara (18-20).

L’inizio di secondo quarto vedeva le difese prevalere sull’attacco, con molti errori in entrambe le metà campo.

La Luiss riuscirà comunque a trovare il pareggio al minuto 14:23, grazie a Pasqualin, che realizza anche il tiro libero supplementare e porta i suoi sul 27-26.

Cianci e Perin riportano avanti la TaSp (29-31), però Di Bonaventura risponde subito con una tripla, seguita dalla bomba di Guastamacchia che mantiene il +2 teramano (34-36).
Fallucca e Tolino segnano per il sorpasso romano, e costringono coach Gabrielli al timeout, quando mancano meno di 2 minuti alla pausa lunga (39-37).

Allo scadere è il 2/2 dalla lunetta di Balic che fa terminare momentaneamente in pareggio i due quarti di gioco (39-39).

Dopo la pausa lunga, i padroni di casa ripartono subito forte, trovando in meno di 2 minuti il +5 di vantaggio (46-41), il canestro di Balic e la tripla di Calbini però annullano il vantaggio della Luiss, ed al giro di boa il punteggio è di 51 pari.

Stavolta sono i teramani a provare la fuga, con Balic che realizza 5 punti di fila (53-58). I capitolini sono però bravi a sfruttare gli ultimi 2 minuti prima del suono della sirena, e con Fallucca che prima realizza da dentro l’area, e poi una bomba da tre punti, riescono a concludere il terzo periodo in vantaggio di 1 punto (62-61).

Anche il quarto periodo è una vera battaglia, in 3 minuti di gioco la Luiss si porta sul +6 (69-63), ma i ragazzi di coach Gabrielli sono bravi a ridurre il gap, ed al giro di boa la differenza è di solo 1 punto (71-70).

Calbini e Di Donato permettono di rimette la testa avanti alla TaSp (73-74), ma la risposta della Luiss arriva con Pasqualin, che realizza da 3 punti e Di Bonaventura che realizza uno dei due tiri dalla lunetta (77-74). Con due minuti ancora da giocare coach Gabrielli decide di chiamare timeout per riorganizzare le idee. Alla ripresa della sfida però Pasqualin subisce fallo, e realizza entrambi i tiri liberi (80-74).

Di Donato ha l’occasione di riaprire la gara, presentandosi alla lunetta con 3 tiri liberi, ma ne segnerà solamente uno, sarà invece Murri a chiudere definitivamente i conti sul punteggio di 82-75 per i padroni di casa.

Per la Teramo a Spicchi il miglior realizzatore è stato Perin con 20 punti realizzati, seguito da Balic con 17 punti, Calbini (12 punti) e Cianci (10 punti). A segno per i teramani anche Di Donato (8 punti), Guastamacchia (5 punti), Sacchi (2 punti) e Di Febo (1 punto).

Per i padroni di casa spiccano i 22 punti di Fallucca e i 18 punti di Pasqualin. In doppia cifra anche Di Bonaventura (13 punti), seguito da Jovovic (9 punti), Tolino (8 punti), Murri (5 punti), Legnini (4 punti) e Barbon (2 punti).

La Teramo a Spicchi scenderà nuovamente in campo domenica 13 novembre, questa volta tra le mura del Palasport Renato Pellegrini, dove ospiterà la Virtus Arechi Salerno, sesta classificata con 8 punti (4 vittorie, 2 sconfitte).

Arriva la sconfitta anche per la Liofilchem Roseto, che cade in casa della Tecnoswitch Ruvo di Puglia per 55-54.

La gara è subito una battaglia, dopo 5 minuti di gioco le squadre sono sul 7 pari.
I padroni di casa provano una prima fuga, con Ammannato e Gatto si portano sul +4 (13-9). Ma Roseto riesce prontamente a riportare il punteggio in parità, terminando i primi 10 minuti sul 15-15.

Il secondo periodo si apre con la bomba di Zampogna che sblocca il punteggio (15-18), Ammannato prova a tamponare, ma i rosetani iniziano a trovare con facilità il canestro, ed all’ottavo minuti del quarto la Liofilchem trova la doppia cifra di vantaggio (19-29).
Burini prova ad accorciare il punteggio realizzando un fallo e canestro, ma allo scadere il tiro di Mastroianni porta le due squadre alla pausa lunga sul 22-31.

La Liofilchem rientra bene in partita, e con Mastroianni e Di Emidio trovano un nuovo massimo vantaggio (27-38). I canestri di Ammannato e Burini spaventano coach Quaglia, che decide di chiamare il timeout a 5 minuti dal termine del quarto (31-38).

Il 3/3 di Santiangeli dalla lunetta riportano Roseto sul +10 (34-44). Ma 5 punti di fila segnati da Gatto e Diomede dimezzano il gap, e al suono della sirena il punteggio è di  39-44.

Alla ripresa delle ostilità, i padroni di casa continuano a trovare il canestro con facilità, e al terzo minuto di gioco, con la tripla realizzata da Burini trovano il pareggio (46-46).

L’1/2 dalla lunetta di Dincic rimette momentaneamente in avanti il Roseto (46-47), ma la tripla di Ammannato e il canestro di Toniato ribaltano nuovamente il risultato (51-47), e costringono coach Quaglia ad un nuovo timeout con poco meno di 2 minuti da giocare.

Al rientro in campo Dincic suona la carica per i suoi, realizzando una bomba da tre punti che vale per il -1 (51-50). L’ultimo minuto di gioco è una vera battaglia, con Diomede che è freddo dalla lunetta e fa 2/2, valido per il momentaneo 53-50. A 10 secondi dalla fine Santiangeli realizza dalla media (53-52), Di Emidio commette fallo per mandare Diomede alla lunetta, ma il giocatore della Tecnoswitch è glaciale dalla lunetta e realizza entrambi i liberi (55-52). Anche Santiangeli non sbaglia dalla lunetta, e realizza il momentaneo 55-54. A 5 secondi dal termine i padroni di casa perdono palla, ma le speranze del Roseto si infrangono sul tiro sbagliato da Santiangeli, e al suono della sirena il punteggio recita 55-54 per i padroni di casa.

Per la Liofilchem Roseto è arrivata un ottima gara di Santiangeli, che ha realizzato 16 punti, seguito in doppia cifra da Mastroianni, fermo a 12 punti. A segno anche Zampogna (8 punti), Dincic (6 punti), Di Emidio e Morici (5 punti) e Seck (2 punti).

Per la Ruvo DI Puglia il migliore in campo si conferma essere Ammannato con 17 punti, seguito da Burini (12 punti). Sfiorata la doppia cifra per Toniato (9 punti), a segno poi Diomede (7 punti), Gatto (6 punti), Fontana e Ghersetti (2 punti).

Il prossimo incontro per la Liofilchem Roseto è fissato per domenica 13 novembre, in una gara nuovamente fuori casa contro la Basket Taranto, quarta in classifica con 8 punti (4 vittorie, 2 sconfitte).

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: