BASKET, SERIE B: TERAMO VINCE AD OZZANO, ROSETO RIMONTA CONTRO SENIGALLIA, PERDE GIULIANOVA

di Alessandro Germano

24 Gennaio 2022 00:08

Regione: Sport

CHIETI – Vittoria strepitosa della Rennova Teramo che batte con il punteggio di 83-87 la Sinermatic Ozzano, portandosi momentaneamente al decimo posto in classifica con 14 punti. Vince soffrendo anche la Liofilchem Roseto, battuta Senigallia 79-70. Si portano a 28 punti i biancazzurri a +4 da Rieti (seconda in classifica). Sconfitta pesante per il Giulianova (quattordicesima con 6 punti), perde di misura contro la Virtus Civitanova Marche per 59-57.

Impresa per gli uomini di Salvemini che hanno espugnato il PalaArtiGrafiche Reggiani, dove Ozzano nel girone di andata era capitolata solamente una volta contro la Sebastiani Rieti.

I teramani bravi a non arrendersi anche nei momenti più duri, anche quando i padroni di casa avevano raggiunto le dieci lunghezze di vantaggio (41-31), non hanno mollato la presa e continuato a giocare con ritmo sia in attacco che in difesa, riuscendo a realizzare 27 punti solamente nell’ultimo quarto. Gli 87 punti realizzati dalla Rennova sono il massimo stagionale fino ad ora raggiunto dai biancorossi, che arriva grazie alla fantastica prestazione di Marco Cucco autore di 20 punti (5/8 da 3 pt.).

È anche da sottolineare la gara di Bonci, ottimo sia in difesa, con 7 rimbalzi presi, ma anche in attacco con 18 punti segnati. Fondamentale per la vittoria è però l’apporto dell’intera squadra, come ha tenuto a sottolineare il coach Maffezzoli: “Voglio fare subito dei grandissimi complimenti ai ragazzi perchè in fase di presentazione della partita ho detto loro che fino a questo punto la differenza fra noi e Ozzano è data dal fatto che loro hanno fiducia, energia e autostima mentre per noi questi tre valori erano un pò scemati nell’ultimo periodo. Contro Ozzano i ragazzi sono stati straordinariamente bravi a restare sempre dentro la gara. È la squadra oggi l’mvp perchè per venire a violare un campo così difficile c’era bisogno di una grande prova di squadra in entrambe le metà campo. Ci siamo riusciti e sono veramente contento per i ragazzi e per la società. Adesso però dobbiamo essere bravi a dare continuità nelle prestazioni e nei risultati, caratteristica che nel girone di andata ci è mancata. Ora questo clima positivo dobbiamo riportarlo in palestra già da martedì per preparare al meglio la partita contro Ancona.”

Prossima sfida casalinga per la Rennova che ospiterà, il 30 gennaio, la quinta forza del campionato, la Luciana Mosconi Ancona.

Anche la Liofilchem vince in casa, battuta in rimonta Senigallia per 79-70. Partita tutt’altro che semplice per gli uomini di Quaglia, costretti ad inseguire per quasi tutto il tempo gli avversari.“Noi squadre così fisiche le soffriamo-esordisce così coach Quaglia- Sono stati veramente bravi ogni volta che vanno in campo sanno cosa devono fare con lucidità. Noi purtroppo non abbiamo giocato la nostra abituale pallacanestro per limiti e problemi nostri, e soprattutto perché fisicamente queste settimane ci siamo allenati intensamente. Per questo il ritmo di gioco è stato basso sia in attacco che in difesa e l’abbiamo vinta grazie al talento. Dispiace perché non è stata una buona prestazione però le squadre che fanno la differenza sono quelle che sanno vincere queste partire.”

Primo quarto che si è giocato sul totale equilibrio (24-24), le cose cambiano dopo la breve pausa, gli ospiti mettono più fisicità in campo e iniziano a dominare sui rosetani che vanno all’intervallo sul punteggio di 35-43. Al rientro cambia l’atteggiamento dei biancazzurri, ma è solo nell’ultimo quarto che si concretizza il vantaggio, grazie ad un ottimo lavoro difensivo (solamente 11 punti concessi al Senigallia). La partita si chiude dunque, dopo un estenuante lotta, a vantaggio dei padroni di casa per 79-70, merito di un Alfredo Zampogna in serata che segna 6 triple su 10 tentate (18 punti totali), ed anche a Valerio Amoroso che, tornato a pieno regime dopo l’infortunio, trascina la squadra giocando 36 minuti e mettendo a segno 19 punti.

Prossimo appuntamento il 26 gennaio nuovamente al PalaMaggetti per la Liofilchem, chiamata al recupero del derby contro la Giulia Basket Giulianova.

Sconfitta pesante per la Giulia Basket Giulianova che perde quello che a tutti gli effetti è uno scontro salvezza contro Civitanova Marche, che si porta la partita a casa per 59-57.

Partenza disastrosa per i giuliesi sotto di 14 punti già dal primo quarto (22-8). Gli ospiti provano la reazione e mettono a segno un parziale di 9 punti nel secondo quarto andando a riposo sul 29-24. Al rientro in campo la situazione non cambia, con i padroni di casa che cercano la fuga ma vengono sempre ripresi dai giuliesi, i quali riescono anche a portarsi a -3 (44-41). L’ultimo quarto continua ad essere giocato sul completo equilibrio, arriva troppo tardi il canestro del -2 (59-57) per il Giulianova, che esce sconfitta dalla sfida salvezza.

La squadra di Civitanova Marche mette in campo una fisicità diversa, sono 45 i rimbalzi totali catturati (11 in più del Giulianova) di cui 16 fatti registrare da Musci, che è anche il migliore realizzatore dei suoi con 19 punti. Non basta invece per gli ospiti la prestazione di Di Carmine che mette a segno 16 punti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    Messaggio elettorale a pagamento
    squadra lega l'aquila
    Messaggio elettorale a pagamento

    Ti potrebbe interessare: