BELLEZZA, TECNOLOGIA, INNOVAZIONE, AGROALIMENTARE: ABRUZZO PROTAGONISTA EXPO’ DUBAI

28 Gennaio 2022 11:33

Regione: AbruzzoWeb Turismo

L’AQUILA – “La novità assoluta di questa missione è che l’Abruzzo si presenta come sistema, nel suo complesso. L’Expo di Dubai ha al centro il tema della bellezza e l’Abruzzo non poteva non avere un ruolo importante. L’Abruzzo è già un modello di sostenibilità, visto che detiene il comparto industriale più importante del mezzogiorno e ha nello stesso tempo con tre parchi nazionali e uno regionale, è esempio di sostenibilità. Va poi tenuto conto che il nostro export verso i Paesi del Medioriente è solo del 5%, questa sarà l’occasione per conquistare altri mercati”.

Ha presentato così, l’assessore regionale Daniele D’Amario, in conferenza stampa a Palazzo Silone, sede della giunta regionale a L’Aquila,  la partecipazione dell’Abruzzo all’Expò di Dubai, dal 29 gennaio al 1 febbraio 2022,  prima missione istituzionale di una delegazione abruzzese all’Esposizione Universale 2020, promossa da Regione Abruzzo e coordinata dal Dipartimento dello Sviluppo Economico e del Turismo con il supporto di Abruzzo Sviluppo SpA e ARAP Abruzzo, in sinergia con le Camere di Commercio di Chieti Pescara e del Gran Sasso.

In collegamento da Roma, dove è impegnato per l’elezione del presidente della Repubblica, il presidente della Regione, Marco Marsilio ha spiegato che “a Dubai offriremo il volto più dinamico e innovativo della nostra Regione, e non sarà certo una passeggiata, un viaggio di istruzione, ma anche una preziosa occasione di incontro e reciproca conoscenza dei nostri imprenditori con altri player”.

Tra le iniziative nate dalla collaborazione con il sistema accademico e con quello delle Belle Arti: il Workshop a cura dell’Università dell’Aquila, denominato “Connected vehicles, IoT and machine learning for intelligent transport systems”, il Workshop a cura dell’Università di Chieti, dal titolo “Autologous Bone-on-a-chip model in emerging personalized medicine” e il seminario a cura delle Soprintendenze d’Abruzzo, denominato “Taste Abruzzo: a journey through cultural heritage and traditions”, che inaugura la mostra sull’artigianato orafo abruzzese, presso la Sala “Anfiteatro” di Padiglione Italia.

I temi delle mostre, “Abruzzo: dal passato al futuro, l’arte nelle nostre mani”, sono legati all’arte orafa e alle produzioni ceramiche, due argomenti in forte connessione con il territorio abruzzese, che allo stesso tempo ne ha preservato la tradizione e sostenuto l’innovazione. Le mostre, curate dalle Sovrintendenze Chieti-Pescara e L’Aquila-Teramo, presentano un territorio nelle sue bellezze e particolarità, che ha fatto della manualità e dell’artigianalità un tratto distintivo della sua proposta.

La mostra sulla tradizione orafa sarà inaugurata domenica 30 gennaio all’interno del Padiglione Italia a Expo Dubai dal Console italiano a Dubai Finocchiaro e dal Commissario del Governo Glisenti.

La mostra resterà aperta fino al 5 febbraio.

La mostra sulle ceramiche abruzzesi, invece, sarà visibile all’interno del Padiglione italiano dal 20 al 26 febbraio. Complessivamente saranno proposti oltre 300 pezzi, in rappresentanza dell’arte orafa e della tradizione ceramistica regionale.

Expo Dubai 2020 il 30 gennaio, nel corso Regional Day dedicato proprio alla nostra regione, alla presenza del Commissario Expo, Paolo Glisenti, presenterà al mondo il meglio dei propri sistemi innovativi e tecnologici e delle risorse ambientali, infrastrutturali e logistiche.

Nel corso della tre giorni negli Emirati Arabi, le aziende che hanno risposto alla call lanciata da Abruzzo Sviluppo e ARAP per conto di Regione Abruzzo, saranno impegnate in una serie di incontri B2B con operatori emiratini, oltre che in numerose attività di networking.

La “squadra” istituzionale abruzzese, con in testa il presidente della Giunta regionale Marco Marsilio, ha in programma una fitta agenda di incontri con i portatori di interesse locali al fine di realizzare nuovi processi tendenti al trasferimento di conoscenze e di tecnologie avanzate nell’ambito di Industria 4.0, tra le grandi imprese e le PMI.

In particolare, il 31 gennaio, i Delegati abruzzesi saranno ricevuti presso la sede emiratina del Ministero dell’Economia, dove incontreranno i dirigenti del Ministero e i rappresentanti della Zona Economica speciale di Dubai, per poi spostarsi negli uffici del Dubai Future Foundation, l’Ente governativo di Ricerca e Sviluppo, per ipotizzare Accordi di sviluppo con i Centri di Ricerca abruzzesi.

Seguiranno altre due Missioni nel mese di febbraio: dal 6 al 13, che presenterà all’Esposizione universale le eccellenze dell’agroindustria abruzzese e, infine, una terza tappa dal 20 al 26 febbraio, dedicata al mondo industriale, corredata da una mostra esclusiva sulle pregiate ceramiche abruzzesi.

In collegamento anche il presidente di Abruzzo sviluppo Stefano Cianciotta, risultato positivo al covid

“Con questa missione si sono create le condizioni per fare sistema, per le nostre imprese è l’occasione per entrare in bacini di mercato importanti. A Dubai poi è stata costituta una delle prime zone economiche speciali, anche da questo punto di vista sarà per noi un momento di confronto importante”, ha spiegato.

Importante biglietto da visita sarà rappresentato poi dalla  partecipazione del mondo accademico, nel segno dell’innovazione e della ricerca.

Come ha spiegato il rettore dell’Università dell’Aquila,  Edoardo Alesse, “saremo presenti con i docenti  Fortunato Santucci ed Elena Cinque, e presenteremo un progetto di eccellenza nella realizzazione di veicoli a guida autonoma, a basso consumo e in sicurezza, un progetto che si lega allo spirito del Pnrr.”

Ad evidenziare il ruolo dell’Azienda regionale attività produttive (Arap), Mariella Iommi, vice presidente: “centrale nella nostra presenza a Dubai,  l’accento sullo sviluppo industriale: l’Expo non è solo una vetrina, ma una occasione di lanciare il nostro brand Abruzzo, con una missione di sviluppo e attrazione degli investimenti, creando interconnessioni con paesi terzi”.

Ad intervenire, sempre in collegamento, Antonella Ballone presidente della Camera di Commercio Gran Sasso d’Italia: “assisteremo nel migliore dei modi come sistema camerale tutte le imprese, per coinvolgerle non modo più fattivo possibile nel processo di internazionalizzazione”, ha detto Ballone.

Infine Rosaria Mencarelli, soprintendente di Chieti e Pescara. Oltre alle mostre sull’arte orafa e delle ceramiche, ha anticipato che sarà organizzato un momento seminariale e proiettato un video per scoprire l’Abruzzo e i suoi aspetti salienti, dalla montagna al mare, dai castelli ai trabucchi, e  con un speech al quale offrire un viaggio nel patrimonio culturale abruzzese, focalizzandosi sul turismo lento e di qualità. A ribadire che siamo una regione proiettata al futuro , spazia nche ad assaggi di arte contemporanea”.

Il presidente della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, Gennaro Strever, intervenuto a margine, ha sottolineato “l’importanza di uno spazio vocato alle eccellenze artigianali che ci contraddistinguono nel mondo, come l’arte orafa e le ceramiche con i piatti stellati di Niko Romito e le aziende protagoniste di una fitta rete di impegni”.

 

 LA DIRETTA

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    Messaggio elettorale a pagamento
    squadra lega l'aquila
    Messaggio elettorale a pagamento

    Ti potrebbe interessare: