BIMBA MORTA CON L’ALTALENA AD AVEZZANO: IL PERITO, “STRUTTURA ABUSIVA NEL DEGRADO”

12 Ottobre 2023 09:31

L'Aquila - Cronaca

AVEZZANO – Svolta nell’inchiesta sulla morte  di una bambina di nome Alessia Prendi  deceduta in quanto colpita da una altalena non a norma nell’oratorio di San Pelino ad Avezzano (L’Aquila) con cui stava giocando. Secondo quanto scritto nella perizia depositata ieri la piccola si sarebbe potuta salvare se ci fosse stata una adeguata manutenzione.

La struttura, infatti, proprio perchè mal tenuta, precipitò sulla piccola e la uccise dopo che i tronchi di sostegno si spezzarono. Tra l’altro ci furono in precedenza  delle segnalazioni dei residenti che sollecitavano attenzione su quella altalena.





Nella vicenda, come riporta il Centro, sono indagati per omicidio colposo il vicesindaco Domenico Di Berardino, il dirigente comunale Antonio Ferretti, e don Antonio Allegritti, parroco della frazione, con accuse ancora tutte da provare.

Resta il fatto che secondo il pm quella altalena fu realizzata male e senza conformità alle regole sulla sicurezza vigenti. Ora atti al pm per la chiusura della indagini.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web