BOLOGNANO, CITTADINANZA ONORARIA A LINO BANFI: SOGNO DI GIRARE UN FILM IN ABRUZZO”

4 Luglio 2021 09:08

BOLOGNANO – “Sono onoratissimo di diventare un vostro concittadino, ho sempre amato l’Abruzzo – non a caso l’ho scelto come location per il matrimonio di mia nipote Virginia – perché è una terra meravigliosa a cui mi sento sempre più legato e che merita che venga incentivata la Film Commission. È una regione naturalmente dotata di luoghi incantevoli, perfetti per l’ambientazione di un nuovo film che mi piacerebbe girare proprio qui”.

Così, Lino Banfi, ieri pomeriggio, dopo aver ricevuto dal sindaco di Bolognano (Pescara), Guido Di Bartolomeo, la Cittadinanza Onoraria, visibilmente emozionato ma con la sua solita simpatia travolgente per un paese in festa che lo ha calorosamente accolto calorosamente.

“Per il nostro territorio Banfi rappresenta un gran valore aggiunto – è tornato a ribadire il sindaco – anche per il ruolo che ricopre nella Commissione italiana per l’Unesco e, quindi, per la promozione dei valori legati alla cultura, all’istruzione, alla scienza e all’educazione. Sono felice di averlo tra noi come di aver avuto il privilegio di sposare la nipote con l’oramai marito Gianluca, e sono certo che la giornata odierna rappresenti solo l’inizio di un percorso che ci vedrà collaborare con uno degli attori italiani più amati di sempre su proficue iniziative”.

“Non solo per Bolognano ma per tutta la nostra regione oggi è un giorno da ricordare – ha dichiarato il consigliere regionale, Guerino Testa, che ha anche portato i saluti del presidente Marco Marsilio – in Abruzzo, così come in Italia e nel mondo, conferire tale onorificenza ad una persona che oltre ad essere un grandissimo artista è anche un padre esemplare, un amorevole marito ed è il nonno che è stato capace di entrare nelle case e nei cuori di tutti gli italiani grazie alla sua enorme bellezza interiore, rappresenta un avvenimento che arricchisce il territorio, per noi tutti e soprattutto per le future generazioni”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: