BOOM CERTIFICATI MALATTIA, ABRUZZO AL TERZO POSTO: SONO 3.422, IL 19 PER CENTO IN PIU’

22 Ottobre 2021 09:17

Regione: Lavoro

PESCARA – L’Abruzzo, insieme alla Campania, è terzo in Italia per numero di certificati medici, con un 19% in più nell’ultima settimana: 3.422 contro 3.158. Fanno peggio solo la Puglia, con il 21%, e la Calabria con il 20%.

A rivelarlo sono i dati Inps: dall’entrata in vigore del Green pass obbligatorio nelle aziende e su tutti i posti di lavoro i certificati medici sono aumentati in modo esponenziale.

Senza Green pass il lavoratore è considerato assente ingiustificato e viene sospeso dal lavoro, pur senza conseguenze disciplinari, fino a 10 giorni. Prevista anche la sospensione dello stipendio, con lo stop ai contributi assistenziali e previdenziali, con effetti su Tfr, assegni familiari e altre erogazioni previste, ma non dello licenziamento.

L’assenza per malattia, invece, non ha alcuna ricaduta sullo stipendio.

Contro le presunte “malattie da Green pass”, ricorda Il Centro, i datori di lavoro pubblici e privati potrebbero richiedere l’intervento dei medici incaricati dall’Inps. Ma In tutta Italia, i medici di ruolo dell’Inps addetti alle verifiche di malattie, ma anche invalidità civili (per cecità, sordità e leggi 104, 68 e 222) sono 311. Dovrebbero essere 539, ma anche così sarebbe difficile verificare la validità di migliaia e migliaia di certificati. A questi vanno aggiunti i circa 1.300 medici in convenzione che collaborano con l’Inps qualche ora a settimana. L’Inps ha appena bandito un concorso per 189 posti, ma i nuovi arrivi sono attesi solo nel 2022.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: