BUSSI, PRC: “FINALMENTE PUO’ PARTIRE LA BONIFICA DELLE DISCARICHE 2A E 2B”

14 Novembre 2021 21:18

Pescara: Cronaca

BUSSI SUL TIRINO – “La sentenza della Corte di Cassazione nei giorni scorsi ha definitivamente indicato in Edison il responsabile dell’inquinamento delle discariche 2A e 2B”.

Così, in una nota, il Partito della Rifondazione Comunista che annuncia una conferenza stampa sul caso di Bussi sul Tirino (Pescara) per martedì 16 novembre, alle 11, nella sede del partito in via Francesco  Tedesco a Pescara. Interverranno Maurizio Acerbo, segretario nazionale PRC-SE; Marco Fars, segretario regionale PRC-SE; Salvatore Lagatta, sindaco di Bussi sul Tirino.

“Il Ministero della Transizione Ecologica – si legge nella nota – ha rimesso in bilancio i 47 milioni di euro colpevolmente restituiti al MEF dopo la revoca del bando di gara che aveva aggiudicato, già nel 2018, i lavori di bonifica alla Dec Deme. Una storia surreale. I funzionari ministeriali dovrebbero rispondere delle proprie azioni che hanno rallentano una bonifica che poteva già essere conclusa. Ci auguriamo sin da ora che Partito Democratico e Movimento 5 stelle dopo le sonore bocciature da parte di Tar, Consiglio di Stato e Cassazione stiano dalla parte dei cittadini e non della multinazionale Edison che ha tutto l’interesse ed evitare la rimozione dei rifiuti tossici nell’area”.

“Se oggi c’è questo risultato – viene sottolineato – lo si deve alla tenacia del sindaco di Bussi sul Tirino Salvatore Lagatta e al Forum dei Movimenti per l’acqua che nonostante le scelte di funzionari ministeriali, sottosegretari e ministri hanno continuato battersi per la bonifica integrale delle discariche 2A e 2B”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: