CALL CENTER INPS: BIONDI, “INTERNALIZZAZIONE RIGUARDI TUTTI I LAVORATORI”

15 Aprile 2022 14:25

L'Aquila - Abruzzo, Politica

L’AQUILA – “Il processo di internalizzazione del servizio del call center Inps in Inps Servizi dovrà coinvolgere l’intera platea degli addetti, oltre cinquecento con contratto a tempo indeterminato, che attualmente operano nel sito aquilano del Tecnopolo. Non accetteremo soluzioni a metà”.

A dichiararlo è il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, all’indomani dell’incontro che i rappresentanti nazionali e territoriali dei sindacati hanno avuto con i vertici di Inps e Inps Servizi.

“Nell’ormai prossimo bando per la selezione del personale verrà inserito un criterio per assegnare i punteggi solo a coloro che hanno avuto la prevalenza sulla commessa Inps, discriminando altri operatori che, sempre su indicazione dell’Istituto, hanno svolto anche altre mansioni e rischiano, pertanto, di rimanere tagliati fuori dal processo assunzionale con probabile conseguenza perdita del posto di lavoro”.

“Anziché creare e alimentare lotte e dissidi tra lavoratori, giustamente interessati nella salvaguardia del proprio impiego, il ministero del Lavoro e Inps, che mai si sono degnati di rispondere alle sollecitazioni giunte dal Comune dell’Aquila per individuare un percorso condiviso per la salvaguardia degli attuali livelli occupazionali battano un colpo. L’amministrazione continuerà a vigilare e impegnarsi affinché nessuno rischi di rimanere a casa con il passaggio di commessa ed è ormai necessario un rapido intervento della Commissione parlamentare per il controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, investita della delicata questione con una nota formale del sottoscritto, affinché venga fatta chiarezza”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: