CALL CENTER INPS, BRUNETTA A L’AQUILA: “IN PA SI ENTRA SOLO PER CONCORSO”

7 Giugno 2022 20:20

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – “Chiedetelo al bravissimo presidente dell’Inps, mi pare di nomina del Movimento Cinque Stelle, chiedetelo per esempio al bravissimo ministro Orlando che è il ministro del Lavoro competente per queste tematiche, del Pd, lo stesso partito dal candidato sindaco del centrosinistra dell’Aquila, Pezzopane, mi sembra, e quindi chiedo ai ministri competenti solamente: collaborate!”.

Così il ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, parlando, a margine di un evento elettorale all’Aquila a sostegno del centrodestra, della vicenda dell’internalizzazione degli oltre 3mila lavoratori del call center Inps, di cui circa 500 in forza all’Aquila.

Secondo i sindacati, la società in house dell’Inps che ha vinto la gara non vorrebbe applicare la clausola sociale per il personale, ma fare concorsi.

“Il Draghi uno – spiega ancora Brunetta – è arrivato al risultato anche con la mia fattiva collaborazione, non avendo io la competenza diretta su questo argomento. E quindi il processo che fa capo all’Inps è in corso, rispettando le regole del gioco per cui nella Pubblica Amministrazione si entra solo per concorso. Non c’è altro da dire”.

“Se il buon Boccia e la buonissima Pezzopane – continua il ministro – hanno qualcosa da ridire, pensino al Conte 2 e a quello che non ha fatto il Conte 2 per queste persone, per queste famiglie, per questi lavoratori, che stanno entrando nel sistema della PA secondo le regole del gioco, secondo quanto stabilito dall’Inps che è il loro principale datore di lavoro. Tutto qua, polemiche non ne voglio fare, sono tutti bravissimi. Io sono qui come governo, per portare la parola del governo e per portare cose concrete. Non voglio fare polemiche con nessuno”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: