CAMPLI, ARRIVANO I TURISTI MA LA NECROPOLI E’ CHIUSA, “DAL COMUNE SCELTA INCOMPRENSIBILE”

20 Aprile 2022 14:36

Teramo - Abruzzo

CAMPLI – “In questi giorni di festa Campli è stata visitata da diversi turisti, come già pubblicizzato dal sindaco Agostinelli. Spiace invece dover rimarcare le solite mancanze dell’amministrazione Comunale. Cogliamo l’occasione per ringraziare i dipendenti del Museo e la Parrocchia di Santa Maria in Platea per aver reso fruibili i luoghi di culto ed i monumenti, ed i volontari dell’ufficio turistico per l’accoglienza. Tuttavia, l’unico monumento a gestione comunale, la Necropoli di Campovalano, è e resta chiusa, anche nei giorni di festa: se a questo aggiungiamo che dall’ultimo bilancio di previsione i fondi dedicati al turismo sono stati tagliati, si fa fatica a capire la strategia dell’amministrazione.”

Il Gruppo Consiliare del Comune di Campli “RicostruiAmo Campli” denuncia la situazione della Necopoli di Campovalano, chiusa durante le scorse festività natalizie e da allora mai più riaperta al pubblico.

“Non comprendiamo come sia possibile che si facciano queste scelte. Il nostro allarme risale al mese di dicembre quando avevamo denunciato la chiusura della Necropoli di Campovalano – affermano i consiglieri di minoranza di Ricostruiamo Campli – il sito, da sempre una delle attrazioni più visitate, è rimasto chiuso nelle festività con gravi ripercussioni ed un evidente danno di immagine. È stato avvilente constatare che i turisti si sono recati alla necropoli ed hanno trovato un cancello chiuso. Nessuna spiegazione, nemmeno un cartello, il nulla. Al primo vero appuntamento con i visitatori Campli si fa trovare impreparata”.

“A nulla sono valse le promesse del sindaco Agostinelli in risposta alla nostra denuncia di chiusura, che aveva parlato ‘di chiusura impossibile e di affiancamenti con altre unità lavorative in vista della prossima primavera‐estate'” prosegue la nota.

“Anche la Pasqua è passata e, come da noi annunciato, non sappiamo come e quando la necropoli riaprirà. Con l’estate alle porte il Comune deve fare di più per il sito dimostrando di credere davvero nel turismo a partire dalla cura del centro storico che in queste festività è apparso non all’altezza di uno dei Borghi più belli d’Italia” conclude

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: