CAPORCIANO E FONTECCHIO: NEL WEEKEND VISITE GRATUITE A PALAZZO D’ALESSANDRO E NEL BORGO MEDIOEVALE

16 Ottobre 2023 18:01

L'Aquila - AbruzzoWeb Turismo, Cultura

L’AQUILA – Visite narrate in due tesori di architettura, storia e natura dell’aquilano, quali lo splendido Palazzo d’Alessandro in fase di completo restauro a Caporciano, paese che si affaccia sull’altopiano di Navelli, e il borgo medioevale di Fontecchio, nel cuore della media valle dell’Aterno.

Sono questi i due nuovi appuntamenti di “Weekend di esperienze”, sabato 21 e domenica 22 ottobre, organizzati dall’associazione Tratturo Magno 101 APS, con il sostegno della Fondazione Carispaq e il patrocinio di Touring Club Italiano, del Comune di Fontecchio e del Comune di Caporciano.

Per la visita guidata di Palazzo D’Alessandro a Caporciano, l’appuntamento è fissato sabato alle ore 15 e domenica alle ore 10, presso il bar “Il Secondo tempo”.





La meta principale sarà l’edificio che fu dimora di fedeli sudditi di re borbone Ferdinando IV, ricco di affreschi di interesse storico, dove c’è anche il locale che un tempo ospitava la farmacia del paese e dove si confezionava e si distribuiva lo zafferano prodotto nei terreni di famiglia.

Per l’occasione, inoltre, saranno esposte in anteprima una serie di foto storiche, alcune provenienti dall’archivio di Palazzo D’Alessandro, altre dall’Archivio Alinari e da quello British school di Roma. Un primo lotto di quello che andrà a costituire, a lavori terminati, un percorso museale sulla storia del territorio e dei suoi abitanti.

A Fontecchio, l’appuntamento con la fortunata formula di “Passi e pagine”, è previsto sia sabato 21 che domenica 22, alle ore 14.45 davanti al laboratorio d’arte Le officine, in via Contrada Murata.

Una accompagnatrice racconterà, in modo non convenzionale, la storia del paese, i personaggi, i luoghi e le leggende: dal grande matematico, geografo ed erudito Pico Fonticulano, che qui visse nel XVI secolo, agli assedi degli spagnoli contro cui i fonchecchiani seppero resistere, all’orologio della torre. Quest’ultimo è considerato uno dei più antichi costruiti in Italia come confermato dal quadrante suddiviso in sei ore e con una sola lancetta, che scandiva la giornata degli agricoltori, che un tempo era suddivisa in 4 quarti dall’alba al tramonto.





La narrazione arriverà anche alle iniziative e ai progetti attuali, portati avanti anche da una comunità di artisti e creativi che qui è venuta a vivere da varie parti d’Italia e del mondo. Lungo il percorso, inoltre, si svilupperà un vero e proprio laboratorio artistico al termine del quale ogni visitatore avrà il proprio personalissimo souvenir da riportare a casa, in ricordo della bella giornata trascorsa.

La partecipazione alle visite è gratuita, l’esperienza adatta a tutte le età.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo [email protected], oppure un messaggio WhatsApp al numero 335 5994204

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©






    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale

    Pubblicità Elettorale





    Commenti da Facebook

    RIPRODUZIONE RISERVATA
    Download in PDF©


      Ti potrebbe interessare:

      ARTICOLI PIÙ VISTI:


      Abruzzo Web