CASO QUAGLIERI: GIUNTA ELEZIONI SI INSEDIA IL 16 APRILE, ATTESA PER RESPONSO SU INCOMPATIBILITA’

12 Aprile 2024 09:26

Regione - Politica

L’AQUILA – Si insedierà martedì 16 aprile la giunta per le elezioni che dovrà convalidare gli eletti, e che avrà come compito più delicato e atteso quello di valutare la presunta incompatibilità di Mario Quaglieri di Fratelli d’Italia, rieletto con il record di preferenze, e confermato assessore regionale con deleghe al Bilancio e personale. Quaglieri è infatti anche medico chirurgo a partita Iva, non subordinato, presso una clinica privata convenzionata, per tale ragione il Partito democratico ha fatto un esposto all’Autorità nazionale anticorruzione, che dovrebbe a sua volta esprimersi entro questo mese.

La giunta delle elezioni sarà presieduta dal riconfermato presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, di Forza Italia e composta, oltre che da tecnici, dai capogruppo in consiglio regionale Massimo Verrecchia (Fratelli d’Italia), Emiliano Di Matteo (Forza Italia), Vincenzo D’Incecco (Lega), Luciano Marinucci (Marsilio presidente), Marianna Scoccia (Noi Moderati), Luciano D’Amico (Gruppo misto minoranza), Silvio Paolucci (Partito democratico), Francesco Taglieri (Movimento 5 stelle),  Giovanni Cavallari (Abruzzo Insieme), Enio Pavone (Azione) e Alessio Monaco (Verdi e Sinistra).

L’insediamento ci sarà in  occasione della prima conferenza dei capigruppo prevista appunto martedì prossimo alle 11, chiamata a decidere l’ordine del giorno del secondo consiglio regionale della XII legislatura, che sarà tranne sorprese fissato per martedì 23 aprile.





Nell’esposto a firma dei consiglieri regionali del Partito democratico, si contesta il fatto che nei cinque anni della scorsa consigliatura Quaglieri ha continuato a svolgere la attività di medico chirurgo, con un rapporto di lavoro non subordinato, in cliniche private della Marsica, e contemporaneamente è stato consigliere regionale e presidente della commissione sanità prima, e di assessore al bilancio negli ultimi 13 mesi di mandato poi. E si sostiene che dal punto di vista “sostanziale”, il caso rientra in quanto previsto dalla normativa regionale e nazionale sull’incompatibilità, pur trattandosi di lavoro non subordinato, in quanto “la giurisprudenza del lavoro è del resto è sempre impostata nel senso di valutare l’aspetto sostanzialistico e non meramente contrattualistico dei rapporti di lavoro. Il fatto che l’assessore svolga attività professionale da esterno non vale a determinare una disparità di trattamento rispetto al regime dell’incompatibilità. Se così non fosse del resto basterebbe utilizzare una tipologia contrattuale più flessibile per eludere la norma”.

Per Quaglieri invece l’incompatibilità non sussiste perchè “sono un chirurgo che ha un contratto di consulenza con una struttura privata senza alcun vincolo di subordinazione”, e “non rivesto,  “posizioni dirigenziali ne detengo compartecipazioni societarie presso la struttura e tanto meno sono un medico di medicina generale convenzionato con il Servizio sanitario nazionale”.

In una nota di ieri sera Quaglieri intanto conferma la sua serenità e si dice “onorato di accogliere la mia elezione a Assessore della Regione Abruzzo. L’affetto e la fiducia dimostrati dai cittadini, attraverso un’eccezionale favore di preferenze, rappresentano per me non solo un onore ma anche una profonda responsabilità”.





Le aree di competenza di cui Quaglieri si dovrà occupare sono Bilancio, Strategia Nazionale Aree Interne (S.N.A.I.),  Sport e Impiantistica Sportiva, Ragioneria, Patrimonio, Erp, Informatica,  Sistemi Territoriali della Conoscenza, Personale, Controllo di Gestione Enti Strumentali e Società Partecipate.

“Questi incarichi rappresentano le colonne portanti sulle quali intendiamo costruire un futuro di prosperità, inclusione sociale e sviluppo sostenibile per l’Abruzzo. Il mio ringraziamento va al Presidente, Marco Marsilio, per la fiducia concessa. È mia intenzione proseguire sul cammino tracciato con impegno e dedizione, portando avanti la missione di servire al meglio la nostra regione. Una particolare attenzione sarà dedicata alla valorizzazione delle aree interne, promuovendo lo sviluppo locale e l’accesso allo sport come mezzo di benessere e coesione sociale. Inoltre, puntiamo a una gestione delle risorse pubbliche caratterizzata da trasparenza e efficienza, dove l’innovazione tecnologica e la valorizzazione del capitale umano e culturale saranno al centro delle nostre politiche.

“Vorrei sottolineare l’importanza della collaborazione tra i membri della giunta. La sinergia e l’integrazione tra le varie competenze sono essenziali per affrontare e superare le sfide future. Insieme agli altri assessori, condivideremo un cammino basato sul rispetto reciproco e sull’impegno comune verso obiettivi condivisi -prosegue Quaglieri -. Questa nuova fase rappresenta un’opportunità unica per rendere l’Abruzzo una regione sempre più unita, resiliente, innovativa, inclusiva, e pronta ad affrontare le sfide del futuro con determinazione. Con l’appoggio e la fiducia che mi avete dimostrato, insieme lavoreremo per un Abruzzo che valorizzi le sue infinite risorse, creda fermamente nelle potenzialità dei suoi cittadini e si proietti verso il futuro con ottimismo e ambizione”, conclude Quaglieri.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: