CASTELBASSO BORGO DELLA CULTURA: MENEGAZ, “ARTE, MUSICA E PAROLE COME DIALOGO SUL POSSIBILE”

24 Luglio 2021 12:17

Teramo: Abruzzo

TERAMO – “A palazzo Clementi, entrando, ci si trova subito davanti a due figure femminili, a due  quadri, il primo di una artista contemporanea, Maddalena Tesser, la seconda, degli anni ’30 di Leonetta Pieraccini che ritrae la propria figlia che legge un libro. L’essenza di Castelbasso, borgo della cultura, è questo: un dialogo sul possibile, tra passato, presente e futuro, tra epoche e stili diversi, in un piccolo paese dell’entroterra teramano”.

Riassume così, nell’intervista ad Abruzzoweb, l’essenza di Castelbasso, borgo della cultura, il presidente della Fondazione Malvina Menegaz per le Arti e le Culture,  Osvaldo Menegaz, 73 anni romano, padre di uno dei più importanti festival di arti varie, con una affinità elettiva con quella contemporanea in Abruzzo e forse in Italia, che offrirà anche quest’anno, fino al 29 agosto, un ricchissimo programma di assoluto livello. A cominciare dalla mostra Paso doble – dialoghi sul possibile,  dislocata nei due edifici storici, palazzo De Sanctis e palazzo Clemente,  a cura di Pietro Gaglianò. Non mancheranno, come da tradizione, la musica di qualità, in collaborazione con la Società della musica e del teatro Primo Riccitelli di Teramo, l’Istituzione sinfonica abruzzese, i Solisti Aquilani e con l’organista Roberto Marini; e la letteratura, grazie al solido rapporto con il FLA, Festival di Libri e Altre cose di Pescara. Primo appuntamento musicale è in programma con l’Orchestra sinfonica abruzzese che propone Queen in symphony, domenica 25 luglio, alle 21,30, in piazza Belvedere.

Osvaldo Menegaz, commercialista ancora in attività, si è innamorato di Castelbasso a fine anni ’80,  paese dove la madre Malvina è nata, e da cui è emigrata a fine anni ’80, come tanti abruzzesi a Roma. Ha deciso però non solo di frequentare il paese di origine nei weekend, come tanti romani di ritorno, ma di contribuire a creare una possibilità di futuro per il territorio, prima con l’associazione Amici di Castelbasso, poi nel 2008 istituendo la fondazione, con sede nel quattrocentesco palazzo Clemente, creando dunque i celebre festival, con attività che si svolgono tutto l’anno, con laboratori e partecipazione a progetti europei.

“L’edizione del 2021  – spiega nell’intervista Menegaz – non può che seguire l’orma delle edizioni precedenti: mettere a confronto artisti di epoche diverse, giocare sul contrasto e la dialettica tra le opere contemporanee e l’antica architettura  che le ospita, offrendo al visitatore una esperienza molto significativa”.

 

 

IL PROGRAMMA 

LA MOSTRA

Essa propone, a palazzo Clemente e palazzo De Sanctis, dal giovedì alla domenica, dalle 19 a mezzanotte, una serie di incontri ravvicinati tra opere d’arte o tra artisti. A partire dal riallestimento della Collezione Fondazione Menegaz sono stati creati dialoghi tra 46 opere tra loro lontane, per periodo di esecuzione, genere e provenienza geografica.

Il visitatore può così leggere le corrispondenze che esistono sottotraccia nell’universo dell’arte, anche attraverso il tempo e lo spazio, anche quando gli autori non si sono mai incontrati. Le coppie sono poi state suddivise in aree tematiche per fornire al pubblico un ulteriore strumento per la visita.

Stanza per stanza le opere compongono differenti osservatori sui generi, come la natura morta, il paesaggio o il ritratto, sulle analogie che possono esistere tra le forme, tra le tavolozze di colori, anche passando da un linguaggio artistico all’altro, o sulle storie che le opere possono contribuire a raccontare guardandosi a distanza.

A questo percorso, che si svolge attraverso i due palazzi del borgo di Castelbasso, si affianca un altro progetto che mette in scena, invece, un confronto vivo e attivo: otto artiste e artisti della scena contemporanea in Italia sono stati chiamati a creare un “paso doble”, una danza fatta di tensione e sfida con persone da loro invitate. Prendono forma così i dialoghi tra arti visive e poesia, musica, architettura e nuove tecnologie.

Questi otto dialoghi sono tutti inediti e sono stati pensati espressamente per questi luoghi e per questa occasione, proponendo ai visitatori la possibilità di osservare in che modo l’arte visiva può tradursi in suoni, parole e altre visioni.

Gli artisti di questo progetto speciale sono gli autori di opere già parte della Collezione Fondazione Menegaz: Thomas Braida, Vittorio Corsini, Flavio Favelli, Sophie Ko, Francesco Lauretta, Marco Neri, Aryan Ozmaey, Giuseppe Stampone, che hanno invitato a collaborare, rispettivamente, Alberto Caruso, Valeria Manzi, Domenico Brancale, Livio Lombardo, Saint Huck, Igor Imhoff, Enne Boi, Gino Di Paolo.

GIOCARE AD ARTE

Gioco, creo, imparo e mi diverto. Proviamo a far diventare le opere in mostra una canzone o una filastrocca, un balletto o un gioco da tavolo, un piccolo spettacolo oppure una storia. “A cosa ti fa pensare questo quadro?” “Quale colore preferisci?” “Questa forma mi piace tanto e mi ricorda…” “A me sembra…”. Disegno, scrittura, fogli colorati, matite, tempere, materiali di riciclo, creatività e fantasia collaboreranno insieme per dar vita a una visita animata alla mostra e a un laboratorio dalle infinite soluzioni.

Tutti i venerdì dal 23 luglio al 27 agosto dalle 18 alle 19.30. Attività per bambini dai 5 agli 11 anni,

IL CONCERTO (domenica 25 luglio alle 21,30 in piazza Belvedere)

Le principali hit dei Queen in versione sinfonica con un’orchestra di più di quaranta elementi. Uno show con attori e voci recitanti per raccontare i drammi interiori di Freddy Mercury e riproporre tutta la forza dei suoi testi: sul podio Roberto Molinelli, compositore di musiche per il cinema e in più occasioni arrangiatore e direttore l’orchestra RAI del Festival di Sanremo. Due ore di grandi performance musicali eseguite insieme dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Ingresso 10 euro – prevendite su I-ticket

CASTELBASSO 2021 BORGO DELLA CULTURA
PROGRAMMA GENERALE 22 luglio – 29 agosto

ARTE

PASO DOBLE – dialoghi sul possibile

a cura di Pietro Gaglianò

Palazzo Clemente e palazzo De Sanctis, dal giovedì alla domenica, dalle 19 a mezzanotte.

Ingresso unico per entrambe le mostre 5 euro – ridotto 4  euro, gratuito per bambini fino ai 6 anni

SERVIZI EDUCATIVI

GIOCARE AD ARTE

Gioco, creo, imparo e mi diverto. Proviamo a far diventare le opere in mostra una canzone o una filastrocca, un balletto o un gioco da tavolo, un piccolo spettacolo oppure una storia. “A cosa ti fa pensare questo quadro?” “Quale colore preferisci?” “Questa forma mi piace tanto e mi ricorda…” “A me sembra…”. Disegno, scrittura, fogli colorati, matite, tempere, materiali di riciclo, creatività e fantasia collaboreranno insieme per dar vita a una visita animata alla mostra e a un laboratorio dalle infinite soluzioni.

Tutti i venerdì dal 23 luglio al 27 agosto, dalle 18 alle 19.30, dalle 18 alle 19,30. Ingresso 5 euro.

Attività su prenotazione per bambini dai 5 agli 11 anni.

(all’eventuale accompagnatore è richiesto il biglietto d’ingresso).

Prenotazioni al numero 0861.508000 info@fondazionemenegaz.it

FLA KIDS

Tre appuntamenti, tre libri diversi usati come strumenti per parlare dell’attualità e dei nuovi media, del territorio e dei grandi classici della letteratura italiana:

“La guerra dei Like” di Alessia Cruciani, giovedì 29 luglio, dalle 17,30 alle 19.30;

“Fontamara” di Ignazio Silone, giovedì 5 agosto, dalle 17,30 alle 19.30;

“A riveder le stelle” di Aldo Cazzullo, giovedì 19 agosto, dalle 17,30 alle 19.30.

MUSICA (a cura dell’Istituzione sinfonica abruzzese)

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE Queen in symphony

Piazza Belvedere. Domenica 25 luglio, ore 21,30. Ingresso 10 euro – prevendite su I-ticket

IL FLA A CASTELBASSO

Interviste di Vincenzo D’Aquino direttore del Festival di libri e altrecose di Pescara

GIOVANNI TRUPPI

Piazza Belvedere. Giovedì 29 luglio, ore 21,30. Ingresso gratuito

NOFESTIVAL (a cura della Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli)

CRISTINA DONÀ – DeSidera tour

Piazza Belvedere. Venerdì 30 luglio, ore 21,30. Ingresso 15 euro – prevendite su Ciaotickets

MUSICA (a cura dell’Istituzione sinfonica abruzzese)

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

Johann Sebastian Bach: integrale dei concerti per violino

Piazza Arlini. Sabato 31 luglio, ore 19,30. Ingresso 5 euro – prevendite su I-ticket

 

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE – TRIO NOSSO BRASIL

Johann Sebastian Blues

Piazza Belvedere. Sabato 31 luglio, ore 21,30. Ingresso 10 euro – prevendite su I-ticket

ORGANO (a cura di Roberto Marini)

Sandra Buongrazio, soprano e voce recitante – Roberto Marini, organo

Omaggio a Dante

Piazza Belvedere. Domenica 1° agosto, ore 21,30. Ingresso gratuito

IL FLA A CASTELBASSO

Interviste di Vincenzo D’Aquino direttore del Festival di libri e altrecose di Pescara

GIUSEPPE CATOZZELLA

Piazza Belvedere. Giovedì 5 agosto, ore 21,30. Ingresso gratuito

NOFESTIVAL (a cura della Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli)

PAOLO JANNACCI – In concerto con Enzo

Piazza Belvedere. Venerdì 6 agosto, ore 21,30. Ingresso 15 euro – prevendite su Ciaotickets

FRIDA BOLLANI MAGONI – Piano e voce

Piazza Belvedere. Sabato 7 agosto, ore 21,30. Ingresso 10 euro – prevendite su Ciaotickets

ORGANO (a cura di Roberto Marini)

Massimo Salcito, viola da gamba e voce recitante – Francesco Alessandrini, organo

Piazza Belvedere. Domenica 8 agosto, ore 21,30. Ingresso gratuito

IL FLA A CASTELBASSO

Interviste di Vincenzo D’Aquino direttore del Festival di libri e altrecose di Pescara

GLI AUTORI DI LERCIO

Piazza Belvedere. Giovedì 19 agosto, ore 21,30. Ingresso gratuito

NOFESTIVAL (a cura della Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli)

NICKY NICOLAI STEFANO DI BATTISTA CON DEA TRIO – Mille bolle blu

Piazza Belvedere. Venerdì 20 agosto, ore 21,30. Ingresso 12 euro – prevendite su Ciaotickets

MUSICA (a cura dell’Associazione I Solisti Aquilani)

ENSEMBLE DEI SOLISTI AQUILANI – Buon Compleanno Astor!

Piazza Belvedere. Sabato 21 agosto, ore 21,30. Ingresso 10 euro – prevendite su I-ticket

NOFESTIVAL (a cura della Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli)

ORCHESTRA DI PIAZZA VITTORIO

Piazza Belvedere. Domenica 22 agosto, ore 21,30. Ingresso 15 euro – prevendite su Ciaotickets

È consigliato acquistare on line il biglietto prima dello spettacolo e rispettare l’orario di arrivo indicato sul titolo d’ingresso. La sera stessa saranno messi a disposizione del pubblico i biglietti rimasti disponibili, fino ad esaurimento posti.

Consulta le informazioni per assistere agli eventi su www.fondazionemenegaz.it.

INFO

22 Luglio – 29 agosto 2021

Palazzo Clemente e Palazzo De Sanctis

Orari: dal giovedì alla domenica dalle 19 a mezzanotte

Ingresso 5 euro, ridotto 4 euro. Gratuito per bambini fino ai 6 anni (biglietto valido per entrambe le mostre)

Tel. 0861 508.000 – info@fondazionemenegaz.it – www.fondazionemenegaz.it

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: