CENTRALE ENEL IN TERRITORIO PNALM: WWF SCRIVE AI CONSIGLIERI REGIONALI MOLISANI

16 Ottobre 2023 13:10

L'Aquila - Cronaca

CAMPOBASSO  – Lettera aperta del Wwf Molise ai consiglieri regionali sulla vicenda della centrale che l’Enel vorrebbe realizzare tra Pizzone, nel Pnalm, e Castel San Vincenzo (Isernia).





“La trasformazione dei bacini di Montagna Spaccata e di san Vincenzo al Volturno in un sistema di bacino di accumulo – scrive il Wwf – ci appare irricevibile, in quanto ci risulta che le indicazioni del Piano Nazionale per l’Energia e il Clima richiederebbero, per l’installazione di nuovi impianti di accumulo, prima che si proceda all’avvio dei progetti di realizzazione, la delineazione di criteri localizzativi in accordo con le Regioni, anche al fine di evitare impatti negativi sull’ambiente. Non siamo al corrente della precedente definizione di detti criteri; pertanto, dobbiamo assumere che il progetto sia di carattere propositivo e che il dibattito debba vertere sulla questione della mera opportunità”.





Per l’associazione ambientalista, infine, il progetto risulta “insostenibile in quanto fuori luogo, fuori tempo e fuori scala”. “Probabilmente – conclude la lettera aperta – leggeri interventi di ammodernamento ed efficientamento degli impianti esistenti, la mitigazione di alcuni effetti visuali ed acustici che ad oggi esistono, una maggiore accortezza nella tutela e valorizzazione della risorsa idrica, sarebbero una strada da seguire per migliorare la produzione energetica con beneficio dell’ambiente e di chi in tale ambiente ancora trova ragioni di permanenza”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: