CENTRODESTRA, SALVINI SU MELONI: “STIA ALL’OPPOSIZIONE SENZA METTERE IN DIFFICOLTA’ LA LEGA”

22 Ottobre 2021 08:43

Italia: Politica

ROMA – “È ovvio che noi abbiamo un centrodestra al governo e uno all’opposizione. Però c’è modo e modo di stare all’opposizione. Si può concordare una quota comprensibile di rotture di coglioni, che però vada a minare il campo Pd e 5 stelle e non fatta scientemente per mettere in difficoltà la Lega e il centrodestra”.

Con queste parole, contenute in un audio esclusivo del Foglio, Matteo Salvini fa il punto sulle amministrative, all’indomani dell’incontro con Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi.

E lo fa senza mezzi termini, nel corso di una riunione al Teatro Sala Umberto di Roma, a cui ha partecipato tutto lo stato maggiore del partito, ad eccezione del ministro Giancarlo Giorgetti, insieme ai parlamentari del Carroccio. Presente, tra gli altri, il deputato aquilano Luigi D’Eramo, segretario regionale della Lega.

All’ordine del giorno doveva esserci l’analisi della sconfitta elettorale, la riforma delle pensioni e la manovra fiscale. Le prossime mosse di una coalizione la cui unità, considerate le parole di Salvini, è adesso tutta da verificare.

La Lega continua la marcia a mostrarsi compatti e al lavoro su manovra, tasse e pensioni. Questo lo scopo dell’incontro a Roma.

“È stata una bellissima assemblea”, spiega il segretario alla fine. Poco più di un’ora in cui, raccontano alcuni, c’è stato soprattutto un monologo del “capitano” e anche l’accenno polemico a FdI, come rivelato dall’audio del Foglio. Ma poco dopo Salvini chiosa: “Non sarà un audio rubato a farci litigare”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: