CHIETI: A SOCIETA’ IN HOUSE GESTIONE DELLE CASE POPOLARI

16 Gennaio 2021 19:58

CHIETI – Sarà la società in house ”Chieti Solidale” a occuparsi di gestione, manutenzione e vendita degli alloggi popolari del Comune di Chieti in modo da poter garantire una parte interventi strutturali attraverso l’eco-bonus, una opportunità alla quale il solo Comune non potrebbe accedere, ma la società si occuperà anche della fase di assegnazione.

È una delle novità annunciata oggi a Chieti in materia di politiche della casa dal sindaco Diego Ferrara e dall’assessore Enrico Raimondi. Mentre si conta di arrivare entro l’anno a istituire l’Agenzia sociale per le locazioni, un soggetto di intermediazione fra la domanda e l’offerta di abitazioni a canone concordato, a favore in particolare di categorie, come gli studenti universitari o le giovani coppie, per agevolare la conclusione dei contratti che saranno controllati dal Comune.

”La situazione degli alloggi popolari non è degna di un paese civile e sarà necessario garantire la qualità dell’abitare – ha detto Ferrara – così come sarà necessario fare ricorso a un nuovo sistema delle assegnazioni, che sia in grado di assicurare tempestività, soprattutto nei casi di emergenza abitativa. Da questa chiara e concreta presa di coscienza, nasce l’idea di un intervento che parte dall’intenzione di affidare la gestione alla nostra società in-house, Chieti Solidale”.




Fra le novità annunciate oggi anche la revisione del regolamento per l’assegnazione degli alloggi di emergenza abitativa.

”Una volta adottata la nuova regolamentazione – ha detto Raimondi – , l’Amministrazione provvederà a emanare il nuovo bando per l’assegnazione degli alloggi, che al momento non si reputa opportuno pubblicare, sia perché pende un giudizio di legittimità costituzionale che potrebbe modificare anche i requisiti per presentare la domanda, sia perché le azioni di rilascio sono impedite dall’emergenza pandemica. Avvieremo anche nuove politiche abitative che non coincidono con la gestione dell’Ufficio Casa, che nelle prossime settimane potrà avvalersi anche del supporto dei patronati che hanno manifestato la disponibilità ad assistere i cittadini nella compilazione delle domande”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!