CHIUSA IN CASA CONTRO LAVORI SUPERBONUS, SGOMBERO POLIZIA A SULMONA: “DORMIRO’ DAVANTI AL TRIBUNALE”

15 Giugno 2022 17:46

L'Aquila - Cronaca

SULMONA – Ha annunciato che dormirà in auto, davanti al palazzo di giustizia di Sulmona, l’inquilina della palazzina di via Avezzano che questa mattina ha dovuto abbandonare la sua abitazione, in esecuzione di un’ordinanza giudiziaria di sgombero, per consentire l’avvio dei lavori per il superbonus 110.

La donna, al momento dell’arrivo dell’ufficiale giudiziario e delle forze dell’ordine, non ha fatto particolari proteste, limitandosi ad esprimere tutta la sua rabbia a voce alta.

Nei mesi scorsi erano state proposte soluzioni al suo caso, con l’offerta di alloggio in altri appartamenti. Offerte rifiutate. D’altronde l’assemblea di condominio ha deciso all’unanimità di procedere ai lavori nella palazzina perché dichiarata inagibile e pericolosa per chi vi abita.

La stessa inquilina aveva approvato i lavori, ma successivamente è tornata sui suoi passi, dicendosi contraria ad abbandonare l’abitazione per motivi gravi di salute. Il giudice ha respinto il ricorso della donna, fissando l’udienza di merito a luglio prossimo ed emettendo l’ordinanza stamattina eseguita.

“Dormirò per strada, voglio essere libera e indipendente non voglio dipendere da nessuno, né voglio la carità delle persone o essere compatita” ha detto la donna andando via dall’abitazione.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: