CITTADINANZA ONORARIA A SEGRE: CENTROSINISTRA, ”DA LEGA NO POLITICO”

7 Novembre 2019 20:19

PESCARA – Non si placano le polemiche a Pescara a seguito della proposta, avanzata dal consigliere di centrosinistra Marinella Sclocco, di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre.

Questa volta ad intervenire sono i consiglieri comunali di Pescara Stefania Catalano, Giacomo Cuzzi, Piero Giampietro e Francesco Pagnanelli (PD), la stessa Marinella Sclocco e Mirko Frattarelli (Lista Sclocco Sindaco) e Giovanni Di Iacovo (Città Aperta).






“È inutile che la Lega e il sindaco Carlo Masci dicano che il loro no alla cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre è legato alla mancanza di legami con Pescara – attaccano i cosiglieri – Il loro è un no politico e pericoloso: la prova è nel voto a favore che proprio loro hanno espresso sulla cittadinanza onoraria al pm Nino Di Matteo il 1 luglio 2015, che non ha legami diretti con Pescara ma che giustamente fu insignito del massimo riconoscimento perché un esempio della lotta per la legalità. Oggi Masci e la Lega dicono di no a Liliana Segre: abbiano invece il coraggio di gettate la maschera e dire che il loro è un no nostalgico, surreale, estremista, che offende tutti i pescaresi costretti nuovamente alla ribalta nazionale per l'ottusità di pochi”. 

“Il loro no arriva alla vigilia di una seduta del Consiglio comunale convocata sulla caduta del Muro di Berlino dove, anziché un rappresentante della Germania libera, della resistenza o della cultura di opposizione al regime della Ddr, è stata invitata un'esponente del partito di estrema destra al governo della Polonia, da poco nominata ambasciatrice in Italia. Pescara non è quella che vogliono far sembrare, e non merita una svolta verso l'estrema destra alla quale, rigorosamente solo dopo il voto, il sindaco la sta conducendo. Porteremo la proposta della cittadinanza onoraria a Liliana Segre in Consiglio comunale, e ci appelleremo alla coscienza di ogni consigliere”, concludono.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!