COLLEGI ELETTORALI: FI TERAMO, “REFERENDUM FA SCOMPARIRE NOSTRA RAPPRESENTANZA”

2 Dicembre 2020 10:00

TERAMO – Il Coordinatore Provinciale Luca Ciafardoni, unitamente al coordinatore regionale Alessandro D’Alonzo e al coordinamento provinciale di Forza Italia Giovani Teramo esprimono “il proprio dissenso e contrarietà allo schema del decreto legislativo che ridisegna i collegi elettorali dopo la riforma sul taglio dei parlamentari cancellando il collegio uninominale di Teramo.”

“Aver votato SI allo scorso referendum ha portato semplicemente all’indebolimento della rappresentanza della Provincia di Teramo. Il nuovo collegio, uscito fuori dai lavori parlamentari vede il territorio spaccato in due, dove la zona interna viene accorpata al collegio de L’Aquila e la zona costiera a quello di Pescara. Questo ha come conseguenza che la provincia di Teramo in termini di rappresentanza parlamentare scompare. E’ assai improbabile che il territorio teramano possa riuscire ad eleggere un proprio rappresentante. I candidati eletti saranno quasi sicuramente espressione delle zone più popolose (la provincia di Pescara e la provincia de L’Aquila) che nulla hanno a che vedere con i nostri territori”, si legge nella nota.




“Su questo tema Forza Italia diede trattandosi di scelta di rango costituzionale, libertà di scelta al suo elettorato. Tuttavia, occorre sottolineare che il 90% dei simpatizzanti di Forza Italia ha abbracciato la scelta del NO, sul presupposto che non occorreva stravolgere la Costituzione e di conseguenza la rappresentanza dei territori, per evitare che i catapultati fossero fatti salvi nei collegi di comodo. Bastava ed era necessario, cosa che Forza Italia ancora sostiene, creare una riforma elettorale che sostenesse il binomio merito territorio”, conclude la nota.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: