COMUNALI ABRUZZO, SCINTILLE NEL CENTRODESTRA:
LEGA E FDI RIVENDICANO LEADERSHIP PARTITI

5 Ottobre 2021 21:43

Regione: ELEZIONI 2021

L’AQUILA – Le elezioni amministrative, che hanno decretato il ballottaggio in tutti e cinque i comuni sopra i 15 mila abitanti, diventano il primo step nella corsa per accaparrarsi la leadership del centrodestra abruzzese e a correre, ancora, sono Lega e Fratelli d’Italia.

Lo scontro tra i due partiti, già più volte ai ferri corti, stavolta si consuma con un copione insolito. E così a urne chiuse, si passa dallo scrupoloso silenzio della prima parte della mattinata a comunicati stampa dove, prima l’uno e poi l’altro, rivendicano lo stesso risultato: quello di essere la prima forza di centrodestra.

Tutto ha inizio con le dichiarazioni, rilasciate all’Ansa, dal coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, Etel Sigismondi: “Fratelli d’Italia è ormai il partito più votato del centrodestra abruzzese: è il primo a Vasto e Francavilla, siamo lì anche a Roseto. Rispetto alle precedenti e recenti tornate elettorali la crescita è consistente in tutta la regione. Ad oggi FdI è il primo partito del centrodestra in Abruzzo”.

Sempre all’Ansa Sigismondi spiega che “FdI è il traino della coalizione e ciò si deve ad un somma di motivi: la credibilità e l’affidabilità di Giorgia Meloni e il buon lavoro che sta facendo il presidente della Regione Marco Marsilio, e a questo si deve aggiungere l’impegno della classe dirigente locale, che poi in sostanza è quella che fa le liste… – insiste Sigismondi – ora daremo il massimo nei ballottaggi, tenendo presente che il centrosinistra era convinto di fare 5-0 nei grandi comuni e che a Francavilla e Vasto era convinto di vincere al primo turno. Siamo in rimonta ovunque”.

In un comunicato inviato poi alle redazioni giornalistiche ribadisce: “Le partite nei Comuni abruzzesi a doppio turno sono ancora tutte aperte. Fratelli d’Italia è il partito più votato del centrodestra, a testimonianza di una continua crescita non soltanto rispetto ai risultati delle scorse elezioni amministrative, ma anche rispetto al dato elettorale delle regionali e delle europee. Risultati importanti per FdI, frutto del grande lavoro svolto in questi anni da parte della classe dirigente, che ringrazio, come ringrazio i candidati, che si sono spesi in questa campagna elettorale e continueranno a dare battaglia per vincere al ballottaggio”.

A questo punto la Lega, attraverso una nota inviata prima solo sui canali social, poi sulla mail dall’indirizzo “Lega Lanciano”, interviene con uno strategico tempismo dopo una giornata di silenzio e fa sapere che: “I risultati di questa tornata elettorale per le amministrative confermano la tenuta del partito in tutta la regione”.

Nella nota, a firma del segretario della Lega Abruzzo, l’onorevole Luigi D’Eramo, viene sottolineato come: “Nei piccoli comuni sotto i quindicimila abitanti sono stati eletti 40 amministratori locali appartenenti alla Lega. A loro un grande in bocca al lupo per il difficile lavoro che li attende”.

E ancora: “Nelle principali città al voto, invece la Lega si è confermata quasi ovunque prima lista nel centrodestra, come a Roseto, Sulmona ed in particolare a Lanciano, dove siamo primo partito in città con l’11,7%. Adesso tutti gli sforzi sono puntati al turno del ballottaggio, dove migliaia di cittadini abruzzesi avranno l’occasione di scrivere il futuro della propria città scegliendo di votare per un centrodestra che sui territori si è dimostrato compatto e capace di offrire una proposta politica seria”.

In Abruzzo il centrodestra è a trazione Lega o Fratelli d’Italia?

In attesa di dati definitivi, la domanda apre le porte al prossimo round per la leadership del centrodestra, quello successivo ai ballottaggi del 17 e 18 ottobre prossimi in programma a Lanciano, Vasto, Sulmona, Francavilla e Roseto.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: