COMUNE CHIETI: SGRAVI PER UN MILIONE DI EURO SULLA TASSA DEI RIFIUTI

13 Agosto 2022 12:36

Chieti - Politica

CHIETI – La Giunta comunale di Chieti ha deliberato agevolazioni sulla Tari, la tassa sui rifiuti, per una cifra complessiva di oltre un milione di euro, a beneficio di famiglie, imprese e professionisti in difficoltà.

L’avviso per richiederle sarà pubblicato subito con la delibera sul sito del Comune e gli uffici saranno in grado di accettare le domande dal 22 agosto sia via mail che attraverso l’app “Smart.Pa.”.

Si tratta di un beneficio reso possibile grazie contributi statali per l’emergenza Covid-19 che, sotto forma di sgravio, andranno a beneficio delle utenze domestiche per il 60% e per il 40% a vantaggio delle utenze non domestiche. Per le utenze domestiche è prevista una riduzione tariffaria della quota variabile della Tari per l’Isee fino a 15.000 euro, da applicare ad una sola utenza domestica adibita ad abitazione principale.

Per le utenze non domestiche è prevista una riduzione tariffaria della quota variabile per coloro che svolgono attività d’impresa, arte o professione titolari di partita Iva che, alla data di presentazione della domanda di ammissione, svolgono attività economica attraverso il domicilio fiscale oppure un’unità operativa ubicata nel territorio del Comune di Chieti, che siano regolarmente costituiti e iscritti al Registro Imprese o all’Albo della propria categoria oppure sono titolari di partita Iva riferita all’attività di lavoro autonomo svolta e risultino attivi al momento della presentazione della domanda, rientrino nelle attività rimaste aperte nel periodo di emergenza Covid-19 ma con riduzione della propria attività e i propri ricavi in relazione al Covid-19, non si trovino in stato di liquidazione o di fallimento e non siano soggetti a procedure di fallimento o di concordato preventivo, non posseggano redditi superiori a 10 milioni di euro nel periodo d’imposta 2019, e abbiano subito una riduzione del fatturato medio mensile e dei corrispettivi del periodo d’imposta 2021 di almeno il 27% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo d’imposta 2019. Le domande dovranno essere presentate entro il 26 settembre prossimo per l’istruttoria alla Società Teateservizi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: