COMUNE DELL’AQUILA: OK ALL’UNANIMITA’ A CITTADINANZA ONORARIA A CROCE ROSSA ITALIANA

29 Aprile 2024 12:28

L'Aquila - Cronaca

L’AQUILA – Il Consiglio comunale dell’Aquila, nella seduta di stamattina, ha approvato all’unanimità la delibera per il conferimento della cittadinanza onoraria alla Croce Rossa Italiana “per l’encomiabile e lodevole operato svolto per assistere, aiutare e supportare la popolazione nelle situazioni di emergenza e per contribuire con la Municipalità e gli altri enti in occasione di interventi decisivi nell’ambito sanitario e sociale”.





“Un atto dovuto per ricambiare la generosità della Cri a favore del nostro territorio dopo il sisma del 2009. Un impegno declinato in più di 11 mila volontari e circa 200 dipendenti, mobilitati da ogni angolo d’Italia, che fino al termine dell’emergenza, hanno assistito oltre 2.500 famiglie”, così il sindaco Pierluigi Biondi e il presidente del Consiglio comunale, Roberto Santangelo, a margine della seduta.





“La Cri, inoltre, ha gestito nel nostro territorio 12 campi tenda, un campo base e 9 cucine, che hanno prodotto 1 milione e 500 mila pasti, con punte di circa 20 mila al giorno. Oltre 200 i mezzi di trasporto utilizzati durante l’emergenza, 10 i presidi medici e un ambulatorio veterinario, che hanno assistito la popolazione locale. Tantissime le opere realizzate nel cratere sismico, come il villaggio dei moduli abitativi provvisori di Onna. E poi – sottolineano Biondi e Santangelo -, il supporto della Cri al Comune dell’Aquila per la campagna di screening di massa durante l’emergenza covid, per l’accoglienza ai profughi ucraini, per il trasporto sociale degli anziani non autosufficienti. Determinante, infine, la collaborazione tra l’associazione e l’Amministrazione per il progetto ‘Sostegno agli invisibili’, ancora in corso, dedicato a coloro che vivono in condizioni di povertà estrema. Abbiamo avviato una mappatura di queste necessità e proprio qualche giorno fa abbiamo assistito una donna che viveva in strada assegnandole un alloggio per darle una prospettiva di vita più dignitosa e più civile. Anche queste sono le cose per cui vale la pena governare una città dove la Cri è un punto di riferimento ineludibile cui intendiamo riconoscere formalmente il tributo che merita” hanno concluso il primo cittadino e il presidente del Consiglio comunale. La cerimonia di conferimento verrà calendarizzata dagli uffici comunali nei prossimi giorni.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: