COMUNI MONTANI: 14 MILIONI PER PREVENZIONE RISCHIO IDROGEOLOGICO E VIABILITA’ LOCALE

29 Maggio 2024 07:46

L'Aquila - Politica

L’AQUILA – Comuni montani, parzialmente montani e le Province potranno contare su circa 14 milioni di risorse per finanziare progetti di prevenzione del rischio idrogeologico, di miglioramento della viabilità locale e di miglioramento della viabilità provinciale. È quanto prevedono tre avvisi, finanziati con il Fondo nazionale per la Montagna, predisposti dalla Regione Abruzzo e riservati ai comuni montani o parzialmente montani, alle Unione montane esistenti o in fase di costituzione e alle Province.

Lo rende noto l’assessore agli Enti locali, Roberto Santangelo, dopo la definizione dei criteri che hanno delineato gli avvisi.





“Si tratta – spiega l’Assessore – di bandi che concentrano l’attenzione sul sistema idrogeologico dei comuni montani e sulle capacità dei comuni stessi di migliorare la viabilità interna della regione. Le priorità indicate negli avvisi sono frutto di un lavoro di consultazione che abbiamo portato avanti con i comuni montani e le Province. Da qui la decisione di destinare le risorse del Fondo nazionale della Montagna a esigenze di reale miglioramento delle condizioni di vita delle aree interne in favore di quei comuni che per la loro dimensioni non hanno a disposizione risorse per viabilità e prevenzione del rischio idrogeologico”.

Il primo avviso, con una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro, è destinato a finanziare progetti di prevenzione del rischio idrogeologico, “Che in molti comuni montani – afferma Santangelo – è un’emergenza quotidiana che mette a rischio l’esistenza degli stessi comuni. Quella prevista dal Fondo per la Montagna non è la sola dotazione finanziaria per la prevenzione del rischio idrogeologico, in questa sede è importante sottolineare che la Regione Abruzzo ha previsto altre più consistenti forme di finanziamento nella programmazione FESR 2021-2027 con una linea di intervento specifico che troverà attuazione nei prossimi mesi”.

Il secondo avviso, con una dotazione di 4,831 milioni di euro, è destinata al miglioramento della viabilità locale, con una suddivisione di 1,831 milioni di euro per la rigenerazione urbana, e 3 milioni per la viabilità locale. Il terzo avviso, dotazione finanziaria di 3,5 milioni di euro, è riservato alle Province che sono chiamate a presentare progetti di miglioramento della viabilità delle strade di loro competenza. Anche in questo caso, il fondo è stato diviso in due linee di intervento: 2,5 milioni per la viabilità e 1 milione per il dissesto idrogeologico. I progetti potranno essere presentati a partire dal prossimo 15 luglio fino al 31 luglio 2024.





“Abbiamo voluto anticipare la comunicazione sulla pubblicazione degli avvisi – conclude Roberto Santangelo – per dare modo ai Comuni e alle Province di predisporre in tempo i progetti”.

 

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: