CONFAGRICOLTURA : CAMERA COMMERCIO GRAN SASSO SNOBBA ZAFFERANO E PASTORIZIA

2 Agosto 2022 14:07

L'Aquila - Economia

L’AQUILA – Sotto la presidenza di Filippo Rubei si è riunito d’urgenza il Comitato uscente di Certificazione della DOP Zafferano dell’Aquila per senso di responsabilità nei confronti degli agricoltori e “per porre rimedio al vuoto istituzionale creato dalla Giunta della Camera di Commercio del Gran Sasso d’Italia guidata dalla dottoressa Antonella Ballone allorquando, ignorando i tempi e l’iter procedurale, un nuovo comitato con alla guida il presidente Ezio Rainaldi.”

Cosi in una nota Confagricoltura L’Aquila.

“A distanza di circa cinque mesi, il destituito comitato è dovuto tornare al lavoro, gratuitamente come ha sempre fatto, e nella riunione ha accolto tutte le domande di certificazione relative alla campagna 2021 così, finalmente, i produttori di zafferano DOP potranno vendere il loro preziosissimo raccolto“,  afferma  Rubei responsabile per la zona Aquilana di Confagricoltura.

“Siamo rimasti esterrefatti nel dover apprendere dai giornali che il Comitato era stato rinnovato e i componenti sostituiti ancora più arrabbiati i produttori che hanno dovuto attendere per ottenere le certificazioni”.

Purtroppo, incalza Confagricoltura, “il comportamento superficiale dell’attuale governance della Camera di Commercio nei confronti del territorio della provincia dell’Aquila si manifesta anche su altre iniziative come, per esempio, l’organizzazione della 62^ Rassegna Ovina di Campo Imperatore. Quella che si prospetta pare essere una festa patronale di paese, non è stata posta la giusta attenzione al comparto zootecnico e dell’allevamento ovino in particolare e ai problemi crescenti cui i pastori stanno andando incontro”.

Confagricoltura fa notare che “quest’anno, dopo quella in “tono minore” dello scorso anno post pandemia, gli allevatori sono stati invitati a partecipare a meno di un mese dall’evento. Nessuna idea sulle iniziative da fare come dibattiti o concorsi, ancora più imbarazzante la mancata commemorazione, il giusto ricordo dedicato a due figure storiche della pastorizia Abruzzese e Italiana come Gregorio Rotolo e Giulio Petronio, prematuramente scomparsi. Due giganti del settore modelli per una moltitudine di pastori che, con la loro presenza, hanno sempre dato lustro alla Rassegna.

“Sono finiti i tempi di Giorgio Rainaldi e di Lorenzo Santilli quando la Camera di Commercio della Provincia dell’Aquila prima di qualsiasi iniziativa chiamava a raccolta pastori, sindaci e organizzazioni professionali per organizzare eventi collaterali alla Rassegna che mettessero al centro dell’attenzione il pastore. Le difficoltà di ogni genere stanno distruggendo la Pastorizia, la Rassegna era una spinta a non soccombere definitivamente. C’è un proverbio popolare che dice “chi lascia la via vecchia per la nuova sa quello che lascia ma non sa quello che trova” e nel caso della Camera di Commercio la via nuova non sembra affatto migliore di quella vecchia”, conclude Rubei.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: