CONSIGLIO ABRUZZO: CENTRODESTRA SOTTO IN COMMISSIONE SANITA’, PASSANO DUE MOZIONI OPPOSIZIONE

1 Giugno 2021 22:36

L’AQUILA – La maggioranza di centrodestra è andata sotto in commissione sanità del Consiglio regionale: in un clima di scontro e polemiche due mozioni, una sul protocollo unico sui Dpi in particolare per il personale sanitario impegnato nella lotta contro il Covid-19, l’altra sull’inquadramento nel ruolo sanitario della dirigenza medica, per i medici convenzionati operanti nel settore dell’emergenza-urgenza sanitaria territoriale, sono state approvate con i voti delle opposizioni di Centrosinistra e del Movimento cinque stelle che avevano presentato i documenti.

La seduta si è sciolta poi per mancanza del numero legale a causa dell’assenza dei consiglieri di maggioranza sulla mozione sulla mozione inerente gli investimenti dell’edilizia sanitaria “in particolare sui mancati 143 milioni di investimenti per gli ospedali di Avezzano, Lanciano, Vasto, Sulmona, Penne e L’Aquila”, tuonano le opposizioni, mentre il capogruppo di Forza Italia, Mauro Febbo, sottolinea che “si è semplicemente trattato di un ritardo di due consiglieri di centrodestra, le opposizioni hanno approvato due mozioni che non hanno nessun valore”.

“Non sono bastati i voti della maggioranza a fermare due importanti mozioni a favore della sanità e della sicurezza sul lavoro. Si dimostra ancora una volta come questo centrodestra sia litigioso all’interno, superficiale nel seguire i lavori del Consiglio e mai realmente vicino alle tante criticità degli abruzzesi – spiegano i consiglieri Silvio Paolucci, Dino Pepe, Antonio Blasioli, Pierpaolo Pietrucci del Pd, Americo Di Benedetto (Legnini presidente), Sandro Mariani (Abruzzo in Comune) e Marianna Scoccia (Gruppo misto).

“Mi domando come possano questi partiti pensare di governare la nostra regione se non sono nemmeno in grado di seguire una propria linea politica chiara – attacca il consigliere regionale M5S Francesco Taglieri,  vicepresidente della commissione.

“Uno spettacolo tristissimo quello di vedere la maggioranza fuggire di fronte alla mozione inerente gli investimenti dell’edilizia sanitaria oggi in Commissione. Non è stato possibile sapere cosa pensano le forze politiche di centrodestra sui mancati 143 milioni di investimenti”, sottolinea il capogruppo del Pd, Paolucci.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: