CONSIGLIO ABRUZZO, CENTRODESTRA SOTTO:
OK PDL CON OPPOSIZIONI, ELENCO CONTRIBUTI A PIOGGIA

DIFFICOLTA' PER NUMERO LEGALE, PAOLUCCI (PD): "PREVALSO SENSO DI RESPONSABILITA'"; APPROVATO PIANO EROSIONE COSTA: MANCAVA DA 19 ANNI

25 Novembre 2021 21:22

Regione: Consiglio Regionale

L’AQUILA – La maggioranza di centrodestra va sotto ma il Consiglio regionale abruzzese riesce ad approvare grazie alla presenza delle opposizioni di centrosinistra e del M5S, che per superiorità numerica hanno apportato modifiche sostanziali, gli ultimi due importanti provvedimenti all’ordine del giorno, in uno dei quali è stata “attaccata” una cosiddetta omnibus con contributi a pioggia discrezionali a comuni, enti pubblici e privati e ad eventi, tra cui il Giro d’Italia o finanziamenti come quelli per l’impianto mattatoio del Comune di Pescara (100mila euro)  o per la tutela della minoranza linguistica arbeshe di Villa Badessa e contributo straordinario a sostegno della Diocesi Ortodossa Rumena d’Italia (50mila euro).

È quanto accaduto alla ripresa dei lavori dopo la ennesima interruzione della seduta, svolta in presenza all’Aquila e che si è conclusa in serata.

La coalizione di governo che per tutta la giornata aveva con difficoltà mantenuto il numero legale con la soglia minima di 16 consiglieri, con la sopravvenuta assenza del presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, di FdI, impegnato nella registrazione di “Porta a Porta” è rimasta in 15 (assente per tutta la giornata l’ex salviniano Simone Angelosante il quale con una nota ha spiegato che non c’è  dietrologia politica nella sua assenza comunicata dieci giorni fa per un impegno improrogabile) e quindi nell’impossibilità di continuare.

A quel punto, come ha spiegato il capogruppo del Pd, Silvio Paolucci, per “senso di responsabilità alla luce di norme importanti per gli abruzzesi in scadenza a fine mese”, le opposizioni, pur formulando dure accuse, sono corse al capezzale del centrodestra.

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità il Progetto di legge n.197/2021 “Partecipazione della Regione Abruzzo all’Istituto nazionale Tostiano” e con 16 voti favorevoli il Progetto di legge 225/2021 “Disposizioni per l’attuazione del principio di leale collaborazione e ulteriori disposizioni” che prevede anche una serie di disposizioni finanziarie in favore di Comuni abruzzesi ed diversi enti.

In questa votazione, per raggiungere la quota di 16 si è “sacrificato” un oppositore, il capogruppo di Abruzzo in Comune, Sandro Mariani.

Nel primo provvedimento la Regione partecipa e contribuisce al sostegno delle attività culturali promosse a livello nazionale e internazionale dall’Istituto con sede a Ortona (Chieti) attraverso la concessione di un contributo annuale pari a 30.000 euro.

“Il nostro senso di responsabilità è prevalso perché c’erano disegni di legge con scadenze inderogabili al prossimo 30 novembre quindi apportando una serie di modifiche sostanziali abbiamo deciso di mantenere il numero legale— ha spiegato Paolucci – Detto questo la continua assenza del numero legale non ha fatto altro che confermare i gravi problemi in seno alla maggioranza resi palpabili in aula anche nei comportamenti e nelle reazioni degli stessi componenti del centrodestra”.

OK A PIANO DIFESA COSTA

Il Consiglio regionale ha approvato unanimità il provvedimento relativo al “Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti” e quello sul “Piano regionale integrato di interventi a favore della famiglia per l’anno 2021”.

Esprime soddisfazione il consigliere regionale di Fdi Umberto D’Annuntiis, sottosegretario alla Presidenza della Giunta regionale con delega ai trasporti per il via libera ad una norma che mancava “da più di 19 anni (dal 2002), che dota la Regione di un moderno strumento di pianificazione dell’intera fascia costiera andando a normare i 130 km di litorale, che comprende 19 comuni costieri. Si tratta di uno strumento essenziale che rappresenta uno degli obiettivi programmatici più importanti di questa giunta regionale al fine di attivare il reperimento delle risorse, che nella precedente legislatura era stato colpevolmente disatteso”.

Il Piano stima in 155 milioni di euro le risorse necessarie, nell’orizzonte temporale attuativo al 2040. Sono pianificati interventi per contenere le azioni erosive utilizzando anche tecniche innovative e sostenibili come per la spiaggia di alimentazione ad Alba Adriatica Nord e l’intervento ai margini dell’Area Marina Protetta a nord del Calvano a Pineto, e per intervenire con trasformazioni delle strutture di difesa non idonee anche al fine della tutela dei valori naturalistici sottoposti all’azione meteomarina, (Riserva del Borsacchio, Roseto degli Abruzzi): il tutto in provincia di Teramo.

Prevede anche, opere a beneficio della qualità delle acque di balneazione (Pescara e San Vito) e di trasformazione mirata al miglioramento della capacità difensiva delle opere e della riqualificazione paesaggistica (Montesilvano, Francavilla al Mare, Cologna, Casalbordino, Fossacesia). Si introducono le unità fisiografiche, in numero di 10, da Martinsicuro a San Salvo, come livello di gestione costiera superando i confini comunali e si perseguono letture analitiche e propositive di scala complessiva.

Vengono individuate, inoltre le localizzazioni in mare di prelievo dei sedimenti per i ripascimenti e viene definito un sito dove poter procedere all’immersione delle sabbie di dragaggio dei porti che non risultano idonee all’utilizzo.

Per la stesura del Piano di Difesa della Costa è stata prevista una serie di incontri territoriali di confronto con i sindaci, i portatori d’interessi e le associazioni, a dimostrazione della volontà di stilare un provvedimento realmente condiviso e rispondente alle esigenze e alle istanze dei territori.

FEBBO: “PASSAGGIO STORICO PER LA REGIONE ABRUZZO”

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Mauro Febbo, accoglie “con grande soddisfazione l’approvazione a grande maggioranza (solo i 5 stelle astenuti), da parte dell’Assemblea legislativa, del “Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti”.

“Un plauso al lavoro della giunta regionale e in particolare del sottosegretario Umberto D’Annuntiis che ha saputo trovare la sintesi tra tutti gli attori interessati e varare un provvedimento storico atteso da quasi 20 anni. L’Abruzzo si dota così di uno strumento indispensabile per le nostre coste che rappresentano senza dubbio una risorsa inestimabile da difendere e valorizzare. Il Piano – conclude Febbo – è il primo passo di una nuova fase per l’Abruzzo per il quale saranno necessarie ingenti risorse ma che sicuramente porteranno dei benefici inestimabili e fondamentali per il futuro socio-economico e ambientale della nostra regione”.

LEGA: “STRUMENTO FONDAMENTALE”

“Un intervento unico in sinergia con tutte le forze in campo per combattere l’erosione della costa”.

Così, in una nota, l’intero gruppo Consiliare della Lega che si dice “soddisfatto per l’approvazione di questo importante strumento programmatorio che è il Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti. Si tratta di uno strumento fondamentale per la pianificazione degli interventi di gestione della fascia costiera, indicando la programmazione e la disposizione di risorse economiche per la realizzazione degli interventi. Sono stimati in circa 146 i milioni le risorse da reperire e programmare su fondi strutturali per gli scenari d’intervento individuati”.

In particolare, per il capogruppo Vincenzo D’Incecco, si tratta di “uno strumento fondamentale per la gestione del rischio della fascia costiera abruzzese attraverso un’analisi previsiva degli eventi potenzialmente pericolosi e attraverso il quale possono essere pianificati gli interventi necessari per  contrastare la corrosione. Lo strumento proposto, affrontando le tematiche di settore integra le considerazioni relative alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici, all’inquinamento delle acque marine costiere e alle attività connesse di balneazione”.

“L’approvazione definitiva del PDC – aggiunge Emiliano di Matteo, vice coordinatore regionale – sancisce il raggiungimento di un risultato da sempre auspicato: un sistema di interventi coerente ed omogeneo da Martinsicuro a San Salvo. Ora bisogna far finanziare il piano con il Pnrr o i fondi Fsc e subito organizzare la stazione appaltante unica, per interventi da realizzare in modo rapido e secondo il cronoprogramma previsto nel progetto definitivo”.

SOSPIRI: “GRANDE E PRODUTTIVO CONSIGLIO”

“Un grande e produttivo Consiglio regionale approva il piano complessivo per contrastare l’erosione della costa abruzzese, finanzia tante questioni importanti dal sostegno al Ceis (Centro di Solidarietà di Pescara Onlus), alla manutenzione delle Naiadi, al recupero delle aree più degradate dei piccoli centri della regione, finanzia la presenza delle nostre impresse all’Expò di Dubai dove anche con Niko Romito ci faremo valere, finanzia la messa in sicurezza del nostro mattatoio in aiuto agli allevatori, finanzia la riapertura della nostra Pineta colpita dagli incendi, la riqualificazione delle aree per il turismo itinerante, la riqualificazione delle strade di transito del prossimo Giro d’Italia e tanto altro”, il commento del presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, Lorenzo Sospiri, in chiusura della seduta dell’Assemblea legislativa regionale.

ECCO L’ELENCO DEI CONTRIBUTI A PIOGGIA

Al Progetto di legge 225/2021 “Disposizioni per l’attuazione del principio di leale collaborazione e ulteriori disposizioni”, approvato in serata dal Consiglio regionale con il numero legale mantenuto dalle opposizioni, sono stati collegati contribuiti a pioggia discrezionali a comuni, enti pubblici e privati e ad eventi. Si tratta del contributo straordinario al Comune di Pescara, per il 2021, per l’impianto Mattatoio (100.000 euro); 200.000 euro, per l’esercizio 2022, da mettere a disposizione del Consorzio riviera dannunziana per il progetto “manutenzione ordinaria delle celle 2,3 e 4 del sito 2 Pescara – sud – Francavilla”; 50.000 euro per l’anno 2021 all’Associazione culturale “Il Mastrogiurato” di Lanciano;

Tutela della minoranza linguistica arbeshe di Villa Badessa e contributo straordinario a sostegno della Diocesi Ortodossa Rumena d’Italia (50.000 euro); sostegno, promozione e valorizzazione del patrimonio medievale (50.000 euro); Turismo itinerante (100.000 euro); interventi in ordine alla funzionalità dell’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica (85.000 euro); interventi in favore del complesso le Naiadi (100.000 euro); incremento del fondo sociale per abbattimento dei canoni di locazione alloggi Piano Case e Map – Ater L’Aquila (400.000 euro); contributi agli enti territoriali per il Giro d’Italia (1.000.000 euro); 250.000 euro ad Arap per la partecipazione dell’Abruzzo all’Expo Dubai 2021;

contributo alle associazioni sportive dilettantistiche affiliate alla Federazione italiana cronometristi (30 mila euro); costituzione del Fondo di garanzia dei debiti commerciali; rifinanziamento della legge in favore delle famiglie che hanno al loro interno un componente affetto da grave patologia oncologica (40.000 euro); contributo al Ceis – Associazione gruppo di solidarietà di Pescara (70.000 euro);

Giostra cavalleresca di Sulmona (25.000 euro); Riqualificazione aree degradate e rilancio tessuto sociale ed economico dei Comuni abruzzesi (1.145.903 euro); contributo per le famiglie delle palazzine sgomberate di Ortona – Ater di Chieti (26.000 euro); contributi per i Comuni di Villalago, Prezza e Sulmona (67.000 euro); manutenzione ordinaria e straordinaria dello Stadio Angelini di Chieti (90.000 euro); realizzazione del Museo del Tartufo e dell’identità farnese (200.000 euro);

Banco di solidarietà Teramo onlus (30.000 euro); manutenzione della rete stradale del Comune di Avezzano (150.000 euro); opere pubbliche nel Comune di Torino di Sangro (90.000 euro); opere pubbliche nel Comune di Vasto (90.000 euro); Comune di Caramanico Terme per riqualificazione urbana (40.000 euro); abbattimento barriere architettoniche degli alloggi di Montesilvano – Ater Pescara (50.000 euro); Premio Pigro Ivan Graziani – Teramo (20.000 euro).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. blank
    CONSIGLIO REGIONALE: MAGGIORANZA APPESA A UN FILO, ASSENTE ANGELOSANTE, PER ORE NIENTE NUMERO LEGALE
    L'AQUILA - Come nelle fosche previsioni della vigilia, il centrodestra in consiglio regionale di Marco Marsilio, di Fratelli d'Italia...
Articolo

Ti potrebbe interessare: