CONSIGLIO REGIONALE: MAGGIORANZA APPESA A UN FILO, ASSENTE ANGELOSANTE, PER ORE NIENTE NUMERO LEGALE

25 Novembre 2021 15:41

L'Aquila - Consiglio Regionale

L’AQUILA – Come nelle fosche previsioni della vigilia, il centrodestra in consiglio regionale di Marco Marsilio, di Fratelli d’Italia, ha seri problemi di numeri e tenuta in aula, dopo la costituzione del gruppo consiliare Valore Abruzzo, da parte dei transfughi della Lega, Simone Angelosante, Tony Di Gianvittorio e Manuele Marcovecchio, quest’ultimo già in precedenza espulso per non aver appoggiato il candidato del centrodestra alle amministrative di Vasto.

Nella seduta di oggi, per l’assenza, pesantissima e forse non casuale, di Angelosante, assieme a quella di Mario Quaglieri di Fratelli d’Italia, medico e che in mattinata aveva impegni professionali, la maggioranza è rimasta inchiodata a 15 voti, ovvero uno in meno necessario per avere il numero legale, fissato  16, e avviare i lavori d’aula, con la discussione del Piano dì difesa della costa, provvedimento inserito questa mattina “fuori sacco” all’ordine del giorno, e altri provvedimenti

Complessivamente il centrodestra ha 17 voti, le opposizioni di centrosinistra e M5s 14 voti. La maggioranza è appesa dunque a soli due voti di vantaggio, con Valore Abruzzo che ne ha tre e con un forte capacità di condizionare i prossimi due anni di legislatura, in un rapporto  oramai compromesso con la Lega, da cui i tre consiglieri provengono.

L’impasse si è superata solo con l’arrivo di Quaglieri intorno alle 15, dopo due ore di stallo. Angelosante invece non si è visto.

Con una nota, però, Angelosante ha tenuto a sottolineare: “Non c’è alcuna dietrologia politica relativa alla mia assenza di oggi, poiché oltre dieci giorni fa avevo comunicato verbalmente al presidente Sospiri che per improcrastinabili motivi personali non sarei potuto essere presente per il giorno di giovedì 25 novembre. Questa comunicazione è stata data ben prima della convocazione del Consiglio stesso. Dopo qualche giorno, appena convocato il Consiglio regionale (per il 25 novembre 2021) ho provveduto ad inviare una email al presidente Sospiri nella quale ribadivo la mia impossibilità di partecipare all’assise. Di conseguenza non vi è alcun motivo politico recondito dietro la mia assenza, in quanto, ribadisco personalmente sia come consigliere che come capogruppo di Valore Abruzzo il totale sostegno al governo regionale”.

Subito all’attacco il capogruppo del Pd, Silvio Paolucci: “La maggioranza non ha i numeri nemmeno per il semplice inserimento di un provvedimento amministrativo…tra liti interne e assenteismo Marsilio si ritrova sempre più debole e la  Giunta lenta é sempre più ferma. Uno spettacolo triste, che vediamo andare in onda ormai da quasi tre anni. A farne le spese sono gli abruzzesi che hanno diritto di avere un Consiglio che propone, discute e approva provvedimenti a vantaggio della comunità. Questo oggi non è ancora accaduto”.

OK A PIANO DIFESA COSTA

Il Consiglio regionale ha approvato unanimità il provvedimento relativo al “Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti” e quello sul “Piano regionale integrato di interventi a favore della famiglia per l’anno 2021”.

Esprime soddisfazione il consigliere regionale di Fdi Umberto D’ Annuntiis, sottosegretario alla Presidenza della Giunta regionale con delega ai trasporti per il via libera ad una norma che mancava “da più di 19 anni (dal 2002), che dota la Regione di un moderno strumento di pianificazione dell’intera fascia costiera andando a normare i 130 km di litorale, che comprende 19 comuni costieri. Si tratta di uno strumento essenziale che rappresenta uno degli obiettivi programmatici più importanti di questa giunta regionale al fine di attivare il reperimento delle risorse, che nella precedente legislatura era stato colpevolmente disatteso”.

Il Piano stima in 155 milioni di euro le risorse necessarie, nell’orizzonte temporale attuativo al 2040. Sono pianificati interventi per contenere le azioni erosive utilizzando anche tecniche innovative e sostenibili come per la spiaggia di alimentazione ad Alba Adriatica Nord e l’intervento ai margini dell’Area Marina Protetta a nord del Calvano a Pineto, e per intervenire con trasformazioni delle strutture di difesa non idonee anche al fine della tutela dei valori naturalistici sottoposti all’azione meteomarina, (Riserva del Borsacchio, Roseto degli Abruzzi): il tutto in provincia di Teramo.

Prevede anche, opere a beneficio della qualità delle acque di balneazione (Pescara e San Vito) e di trasformazione mirata al miglioramento della capacità difensiva delle opere e della riqualificazione paesaggistica (Montesilvano, Francavilla al Mare, Cologna, Casalbordino, Fossacesia). Si introducono le unità fisiografiche, in numero di 10, da Martinsicuro a San Salvo, come livello di gestione costiera superando i confini comunali e si perseguono letture analitiche e propositive di scala complessiva.

Vengono individuate, inoltre le localizzazioni in mare di prelievo dei sedimenti per i ripascimenti e viene definito un sito dove poter procedere all’immersione delle sabbie di dragaggio dei porti che non risultano idonee all’utilizzo.

Per la stesura del Piano di Difesa della Costa è stata prevista una serie di incontri territoriali di confronto con i sindaci, i portatori d’interessi e le associazioni, a dimostrazione della volontà di stilare un provvedimento realmente condiviso e rispondente alle esigenze e alle istanze dei territori.

FEBBO: “PASSAGGIO STORICO PER LA REGIONE ABRUZZO”

Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Mauro Febbo, accoglie “con grande soddisfazione l’approvazione a grande maggioranza (solo i 5 stelle astenuti), da parte dell’Assemblea legislativa, del “Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti”.

“Un plauso al lavoro della giunta regionale e in particolare del sottosegretario Umberto D’Annuntiis che ha saputo trovare la sintesi tra tutti gli attori interessati e varare un provvedimento storico atteso da quasi 20 anni. L’Abruzzo si dota così di uno strumento indispensabile per le nostre coste che rappresentano senza dubbio una risorsa inestimabile da difendere e valorizzare. Il Piano – conclude Febbo – è il primo passo di una nuova fase per l’Abruzzo per il quale saranno necessarie ingenti risorse ma che sicuramente porteranno dei benefici inestimabili e fondamentali per il futuro socio-economico e ambientale della nostra regione”.

LEGA: “STRUMENTO FONDAMENTALE”

“Un intervento unico in sinergia con tutte le forze in campo per combattere l’erosione della costa”.

Così, in una nota, l’intero gruppo Consiliare della Lega che si dice “soddisfatto per l’approvazione di questo importante strumento programmatorio che è il Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti. Si tratta di uno strumento fondamentale per la pianificazione degli interventi di gestione della fascia costiera, indicando la programmazione e la disposizione di risorse economiche per la realizzazione degli interventi. Sono stimati in circa 146 i milioni le risorse da reperire e programmare su fondi strutturali per gli scenari d’intervento individuati”.

In particolare, per il capogruppo Vincenzo D’Incecco, si tratta di “uno strumento fondamentale per la gestione del rischio della fascia costiera abruzzese attraverso un’analisi previsiva degli eventi potenzialmente pericolosi e attraverso il quale possono essere pianificati gli interventi necessari per  contrastare la corrosione. Lo strumento proposto, affrontando le tematiche di settore integra le considerazioni relative alla mitigazione e all’adattamento ai cambiamenti climatici, all’inquinamento delle acque marine costiere e alle attività connesse di balneazione”.

“L’approvazione definitiva del PDC – aggiunge Emiliano di Matteo, vice coordinatore regionale – sancisce il raggiungimento di un risultato da sempre auspicato: un sistema di interventi coerente ed omogeneo da Martinsicuro a San Salvo. Ora bisogna far finanziare il piano con il Pnrr o i fondi Fsc e subito organizzare la stazione appaltante unica, per interventi da realizzare in modo rapido e secondo il cronoprogramma previsto nel progetto definitivo”.

 

CONSIGLIO REGIONALE, I LAVORI

Nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale sono stati discussi i seguenti documenti politici: interpellanza a firma del consigliere Pettinari recante: Istituzione dell’Albo regionale dei Mediatori interculturali; interpellanza a firma del consigliere Paolucci recante: Cessione del Centro fieristico sito nel Comune di Avezzano (AQ); interpellanza a firma del consigliere Taglieri recante: Blocco assunzioni di Operatori Socio Sanitari in ASL 02; interpellanza a firma del consigliere Pepe recante: Situazione economica finanziaria dell’Azienda pubblica di servizi alla persona (ASP) 1 Teramo.

Nel corso della seduta pomeridiana, è stato approvato il progetto di legge 226/2021 “L.R. 39/201 art. 8 – Adeguamento all’ordinamento regionale degli obblighi derivanti all’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea.

Disposizioni per l’adeguamento della normativa regionale ai principi di libertà di stabilimento e di libera prestazione dei servizi, semplificazione e tutela della concorrenza, in materia di pacchetti turistici e servizi turistici collegati, nonché in materia di B&B “Bed and breakfast”; Disposizioni per l’adeguamento della normativa regionale alla Comunicazione della Commissione europea (2016/C 262/01) sulla nozione d’aiuto di Stato, in materia di concessione di agevolazioni fiscali (Legge europea regionale 2021)”. Successivamente, sono stati approvati due provvedimenti amministrativi di iniziativa di Giunta regionale: il n.41/2021 “Piano di difesa della costa dall’erosione, dagli effetti dei cambiamenti climatici e dagli inquinamenti” e il n.42/2021 “Piano regionale integrato di interventi a favore della famiglia per l’anno 2021”.

Nel corso della seduta pomeridiana, il Consiglio regionale ha approvato il Progetto di legge n.197/2021 “Partecipazione della Regione Abruzzo all’Istituto nazionale Tostiano”.

La Regione partecipa e contribuisce al sostegno delle attività culturali promosse a livello nazionale e internazionale dall’Istituto con sede a Ortona attraverso la concessione di un contributo annuale pari a 30.000 euro. Infine, è stato approvato, con 16 voti favorevoli, il Progetto di legge 225/2021 “Disposizioni per l’attuazione del principio di leale collaborazione e ulteriori disposizioni”.

Il provvedimento prevede una serie di disposizioni finanziarie in favore di Comuni abruzzesi ed enti diversi tra le quali: contributo straordinario al Comune di Pescara, per il 2021, per l’impianto Mattatoio (100.000 euro); 200.000 euro, per l’esercizio 2022, da mettere a disposizione del Consorzio riviera dannunziana per il progetto “manutenzione ordinaria delle celle 2,3 e 4 del sito 2 Pescara – sud – Francavilla”; 50.000 euro per l’anno 2021 all’Associazione culturale “Il Mastrogiurato” di Lanciano; Tutela della minoranza linguistica arbeshe di Villa Badessa e contributo straordinario a sostegno della Diocesi Ortodossa Rumena d’Italia (50.000 euro); sostegno, promozione e valorizzazione del patrimonio medievale (50.000 euro); Turismo itinerante (100.000 euro); interventi in ordine alla funzionalità dell’Anagrafe regionale dell’edilizia scolastica (85.000 euro); interventi in favore del complesso le Naiadi (100.000 euro); incremento del fondo sociale per abbattimento dei canoni di locazione alloggi Piano Case e Map – Ater L’Aquila (400.000 euro); contributi agli enti territoriali per il Giro d’Italia (1.000.000 euro); 250.000 euro ad Arap per la partecipazione dell’Abruzzo all’Expo Dubai 2021; contributo alle associazioni sportive dilettantistiche affiliate alla Federazione italiana cronometristi (30 mila euro); costituzione del Fondo di garanzia dei debiti commerciali; rifinanziamento della legge in favore delle famiglie che hanno al loro interno un componente affetto da grave patologia oncologica (40.000 euro); contributo al Ceis – Associazione gruppo di solidarietà di Pescara (70.000 euro);

Giostra cavalleresca di Sulmona (25.000 euro); Riqualificazione aree degradate e rilancio tessuto sociale ed economico dei Comuni abruzzesi (1.145.903 euro); contributo per le famiglie delle palazzine sgomberate di Ortona – Ater di Chieti (26.000 euro); contributi per i Comuni di Villalago, Prezza e Sulmona (67.000 euro); manutenzione ordinaria e straordinaria dello Stadio Angelini di Chieti (90.000 euro); realizzazione del Museo del Tartufo e dell’identità farnese (200.000 euro); Banco di solidarietà Teramo onlus (30.000 euro); manutenzione della rete stradale del Comune di Avezzano (150.000 euro); opere pubbliche nel Comune di Torino di Sangro (90.000 euro); opere pubbliche nel Comune di Vasto (90.000 euro); Comune di Caramanico Terme per riqualificazione urbana (40.000 euro); abbattimento barriere architettoniche degli alloggi di Montesilvano – Ater Pescara (50.000 euro); Premio Pigro Ivan Graziani – Teramo (20.000 euro).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. blank
    CONSIGLIO REGIONALE, I LAVORI ODIERNI
    L'AQUILA - Nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale sono stati discussi i seguenti documenti politici: interpellanza a firma del consigl...
  2. blank
    PIANO DI DIFESA DELLA COSTA, FEBBO: “PASSAGGIO STORICO PER LA REGIONE ABRUZZO”
    L'AQUILA - Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, Mauro Febbo, accoglie "con grande soddisfazione l'approvazione a gra...
  3. blank
    PIANO DIFESA DELLA COSTA, LEGA: “STRUMENTO FONDAMENTALE”
    L'AQUILA - "Un intervento unico in sinergia con tutte le forze in campo per combattere l'erosione della costa". Così, in una nota, l'intero gruppo...
  4. blank
    ISTITUTO NAZIONALE TOSTIANO, MONTEPARA: “DA REGIONE GIUSTO RICONOSCIMENTO”
    L'AQUILA - "Oggi ritengo che sia una giornata molto importante per la cultura abruzzese e per la provincia di Chieti in quanto è stata approvata la l...
  5. blank
    CEIS PESCARA, BLASIOLI: APPROVATO CONTRIBUTO DA 70MILA EURO
    L'AQUILA - "Nel Consiglio regionale odierno è stato approvato il  mio emendamento, sottoscritto anche da altri consiglieri e dal presidente del Con...
  6. blank
    CONSIGLIO REGIONALE, ANGELOSANTE: “NESSUN MOTIVO POLITICO DIETRO MIA ASSENZA”
    L'AQUILA - "Non c’è alcuna dietrologia politica relativa alla mia assenza di oggi, poiché oltre dieci giorni fa avevo comunicato verbalmente al pr...
Articolo

Ti potrebbe interessare: