CONSIGLIO REGIONALE: ALTA TENSIONE NEL CENTRODESTRA, SPACCATURA SU COMMISSIONE ACQUA

30 Maggio 2023 09:17

L'Aquila - Consiglio Regionale

L’AQUILA – Consiglio regionale ad alta tensione oggi all’Emiciclo all’Aquila: la maggioranza di centrodestra rischia di spaccarsi sull’istituzione della sesta commissione permanente “Servizio idrico integrato e cambiamenti climatici”, con Forza Italia e Fratelli d’Italia favorevoli, e la Lega contraria. Oggetto del contendere non è tanto la commissione in sé, ma il fatto che la sua istituzione è stata proposta dall’ex capogruppo del Movimento 5 stelle, ora al gruppo misto, Sara Marcozzi, che ambirebbe alla presidenza dell’organismo, proposta accolta da una parte della maggioranza, grazie alla regia del presidente del Consiglio Lorenzo Sospiri, di Forza Italia, partito dove Marcozzi sarebbe pronta ad entrare, con un rafforzamento degli azzurri.

Ma a opporsi a questa operazione è la Lega, che vive un momento critico, scesa a cinque consiglieri dai dieci che aveva eletto, dopo l’addio anche di Luca De Renzis. Il neo portavoce Francesco De Santis, assessore comunale dell’Aquila, ha diramato comunicati stampa di fuoco contro Marcozzi, il coordinatore regionale, il sottosegretario di Stato all’Agricoltura, Luigi D’Eramo bolla la commissione acqua come un inutile e costoso doppione. Veementi le repliche di Marcozzi.

E così il centrodestra balla e rischia di andare sotto in aula, anzi è certo che alla prima votazione non passerà, visto che serve la maggioranza dei 3 quarti e Pd e M5s sono pronti a votare contro. Alla terza basterà maggioranza semplice.

Da quanto si racconta, il presidente Marco Marsilio, di Fdi, è furioso per la situazione che si è venuta a creare: del resto lui già è in corsa per la riconferma alle regionali della primavera del 2024, sente la vittoria in tasca, tenuto conto del vento di destra che soffia nel paese, e simili incidenti di percorso e divisioni della sua maggioranza, per di più sull’istituzione di una commissione, sono a suo modo di vedere intollerabili.





Il capogruppo della Lega Vincenzo D’Incecco e i consiglieri  Sabrina Bocchino, Fabrizio Montepara, hanno predisposto emendamenti per impedire l’istituzione della commissione, che anche il Movimento 5 stelle dovrebbe votare, visto che ha il dente avvelenato con la “traditrice” Marcozzi, che dopo essere stata per due volte candidata presidente della Regione, ha abbandonato i pentastellati seguendo la non fortunata scissione di Luigi Di Maio.

Sotto la lente di ingrandimento anche la tenuta della Lega dimezzata, con tanto di code polemiche rappresentate dalla uscita di sei esponenti di Pescara, secondo D’Eramo però si tratta di una fake news, perché cinque su sei di essi non erano iscritti al partito.

In aula ci sono però altri due passaggi delicati: la norma sui bolli automobilistici arretrati per i cittadini del cratere 2009, e l’intervento del presidente Marsilio, sull’emergenza attacco hacker alla Asl provinciale dell’Aquila, con le opposizioni che già affilano le armi e sono pronte a surriscaldare l’aula.

ORDINE DEL GIORNO DEL CONSIGLIO REGIONALE

Il Consiglio regionale è convocato per domani, martedì 30 maggio, alle ore 12, nell’Aula consiliare “Sandro Spagnoli” di Palazzo dell’Emiciclo.





A inizio seduta sono previste le comunicazioni del Presidente della Giunta regionale in merito all’attacco informatico che ha interessato l’Azienda Sanitaria Locale n. 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila.

L’Assemblea legislativa esaminerà i seguenti progetti di legge: “Riordino del comparto della committenza della Regione Abruzzo”; “Istituzione del Premio Internazionale Alfredo Salerno”; “Partecipazione della Regione Abruzzo al Concorso Internazionale “Maria Caniglia”; “Riconoscimento della città di Penne come “Città della sartoria artigianale”; “Misure per il potenziamento dello screening di popolazione sul tumore mammario e istituzione del programma di valutazione del rischio per pazienti e famiglie con mutazioni geniche germinali”.

All’ordine del giorno anche la proposta di modifica dell’art. 29 del Regolamento interno per i lavori del Consiglio regionale che prevede l’istituzione della VI Commissione permanente “Servizio idrico integrato e cambiamenti climatici”; il Bilancio di previsione 2023/2025 – Seconda Variazione – Applicazione Avanzo di Amministrazione Esercizio 2022 – Assestamento Generale dei Conti; la designazione dei componenti della Sezione regionale di Controllo della Corte dei Conti. (red)

Saranno discusse le seguenti interpellanze: a firma del consigliere Paolucci recante: “Soppressione del treno TUA 23916 Sulmona-Pescara”;  a firma del consigliere Pettinari recante: “Riscossione consumi idrici degli immobili di proprietà dell’ATER per la Provincia di Pescara”; a firma del consigliere Stella recante: “Attuazione del progetto di bonifica del sito “ex Conceria CAP” di Chieti Scalo”; a firma del consigliere Blasioli recante: “Stabilizzazione personale del ruolo sanitario, sociosanitario e amministrativo degli enti del Servizio sanitario nazionale”;  a firma del consigliere Taglieri recante: “Declino industriale e demografico e tensioni sul mercato del lavoro in Regione Abruzzo”;  a firma del consigliere Pepe recante: “Bottega scuola – Misure a sostegno dell’artigianato abruzzese”;  a firma del consigliere Fedele recante: “Contributi finalizzati alla viabilità per il transito del Giro d’Italia 2023 – DGR 208/2023”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: